Extè

Pick and Mix. L’uomo dallo stile poliedrico

Come sempre Exté non si smentisce, in che senso?
Se un giorno riuscirete a ottenere un invito per una sua sfilata, vedrete con i vostri occhi come ogni sfilata sia un evento mondano, pieno di buyers, press e vip, che colpisce per l’eccentricità, lo chic, e per l’organizzazione certosina.

Il nostro cattura tutti i suoi fans per la gola, infatti, ad attendere tutti gli invitati un buffet di stuzzichini caldi e un salotto minimal su cui erano seduti Eva Robin’s, Aldo Montano, Tiziano Baudo, Maurizio Aiello ed altri, mentre una ringiovanita Rosanna Cancellieri preparava il suo servizio giornalistico.

Per l’A/I ‘05-'06 il must è la poliedricità; bisogna soddisfare la propria personalità multiforme giocando con gli stili, per avere un look per ogni momento, che sia sempre quello giusto.

Per le camicie, giacche, cravatte, felpe, fodere e applicazioni, il sorriso vampiresco di Gene Simmons, cantante dei Kiss, diventa il mezzo per chiedere un bacio... Kiss Me.
Per il Free Manager, jeans con bottoni in corno e abiti neri per una eleganza intramontabile.
Per tutti i giorni della settimana un denim, la camicia rigata, una maglia tartan e un borsello anni ’70 fa chic e non impegna.
Ma se si cerca la stravaganza allora bisogna indossare scarpe in vernice fucsia o verde acido, felpe gialle e gilet jacquard con dragoni stilizzati e denim.
L’aria da letterato la si acquisisce attraverso giacche in velluto impressa con cartigli spagnoli e draghi gotici, jeans e cravatta di velluto.
Infine per la notte giacca di seta e camicia da frac su jeans.

A sfilata terminata la sensazione è quella di sempre con Extè, cioè di aver partecipato ad un coinvolgente "Evento di Milano Moda ".

di Leo Pedone