Weekend tra nuvole parlanti e dipinti

Milano ritrova i supereroi del Fumetto con Fumettopoli e le pagine di Hemingway nelle tavole di Ugo Nespolo

Il mondo dei supereroi e delle nuvole parlanti non sfugge mai a nessuno. Potremmo tirar giù dall'armadio una sfilza di nomi: dal leggendario Tex Willer al misterioso Diabolik, dall'immancabile Uomo Ragno alla poesia dei Penauts. Milano ritrova il mondo fantastico che si nasconde dietro i fumetti questo weekend. Infatti il 26 e 27 novembre all' Hotel Executive (ore 9.30-20.00, da Euro 9,00 a Euro 4,00) di viale Sturzo si apre la 15a edizione di Fumettopoli.

Amanti, appassionati ma anche curiosi si ritrovano ancora una volta per discutere, scambiare e comperare oggetti da collezione. Quest'anno però oltre all'ambita mostra mercato, irrinunciabile tappa per collezionisti ed esperti del settore, sono presentati in anteprima ed in edizione limitata due albi speciali di Jonathan Steele e Lazarus Ledd. Saranno due numeri davvero particolari, in quanto le copertine sono state realizzate per l'occasione. Inoltre, è prevista una mostra dedicata al Texone, l'albo gigante di Tex Willer, tra l'altro recentemente ristampato da Bonelli.

Per i più agguerriti appassionati da non perdere sono anche gli incontri con gli autori e il cosplay, la gara dei travestimenti. Chi sarà la maschera più originale di questa Fumettopoli 2005?

Spostandoci al Museo Poldi Pezzoli di via Manzoni, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, è possibile ammirare dodici tavole originali di Ugo Nespolo che raccontano il mondo di Hemingway. In particolar modo questi dipinti di uno degli artisti contemporanei più apprezzati evocano i passi fondamentali di Il Vecchio e il Mare, piccolo diamante della bibliografia dello scrittore americano. Una maniera alternativa per rileggere pagine di grande letteratura in compagnia delle pennellate di uno come Nespolo che sa bene come far vibrare le corde emotive dell'attento spettatore. Insomma, in questo weekend Milano ritrova il gusto per l'immagine con due forme artistiche diverse.