Via col vino

Nella bergamasca, tra la cantina e la tavola c'è di mezzo Va.Ma

NELLA RETE DI BACCO - C'è chi i vini li produce e chi li distribuisce. Altrimenti come si potrebbe godere di una ricca lista di nettari in questo o quel ristorante, hotel ed enoteca? E fra le realtà italiane di maggior spicco emerge indubbiamente Va.Ma Distribuzione, con sede a Cisano Bergamasco, il cui presidente è quel Pietro Pellegrini contitolare insieme al fratello Angelo della Fratelli Pellegrini Spa, azienda di famiglia che da sempre si occupa della commercializzazione di prodotti vitivinicoli.

L'AZIENDA - Se efficienza e rapidità nelle spedizioni comprovano la modernità della maison, sono invece le cantine interrate a rappresentare la parte più legata al passato e alla tradizione. Locali freschi dove i nettari vengono conservati alle condizioni ideali prima di essere messi sul mercato. Addirittura vi è una cantina nella cantina: un posticino dove vengono riposte bottiglie non più destinate alla vendita o perché talmente rare da divenire cimeli da collezione per palati esigenti.

NOTE ROSE'- Buoni e raffinati, i vini commercializzati da Va.Ma fanno sempre belle figura. Come quella fatta durante una cenetta in rosa organizzata presso l'Osteria della Brughiera a Villa d'Almè, in provincia di Bergamo. In rosa perché vini e champagne proposti erano rigorosamente color rosato e abbinati a cibi di una delicatezza e di una bontà leggiadra. Stefano Arrigoni, lo chef, ha veramente stupito i suoi ospiti servendo una no stop di prelibatezze: toast di pan di miele e foie gras; involtini di peperoni e tonno; ravioli verdi fritti di gianchetti; crema di castagne, mantecato di baccalà, olio di pistacchi e uova di aragosta; ventresca di tonno piccante, melanzana affumicata e olio alla vaniglia; capesante di Chioggia arrostite con funghi chiodini, battuto di porcini e porro fritto; tortellini di carciofi, formaggio caprino fresco e olive nere; maialino da latte croccante, salsa al tamarindo e coste alle spezie; bon bon di formaggio al tartufo bianco e salsa al prosciutto cotto; cremino allo yogurt, pera marinata e succo di fragole flambé e gelatina di fichi d'india e mela verde e salsa ai lamponi, zenzero e menta. Delizie sapientemente accompagnate a calici dalle nuances rosé: Crémant d'Alsace Brut Rosé della maison Willm, un vino dal color rubino chiaro, dalla fine effervescenza e dal bouquet di ciliegia, ribes nero e lampone; lo champagne rosé brut Les Demoiselles della casa francese Agrapart & Fils, dalle sfumature rosa salmone e dagli aromi di mele renette e composta di frutta; il rosato del Salento Le Roselle de Le Fabriche (azienda che produce in agricoltura biologica), dai sentori di pompelmo rosa, fiori di campo e salvia; il CorDeRosa, dell'azienda veneta Le Vigne di San Pietro, dai profumi di prugna, amarena e mora e dal gusto morbido; il Rose's della cantina piemontese Icardi, dall'intenso aroma fruttato; Il Rogito delle Cantine del Notaio, un nettare lucano dal sapore floreale, che tanto ricorda la ciliegia, il ribes rosso e la marasca; e infine, lo champagne Jacquesson Rosé, equilibrato ed elegante, ideale con ogni tipo di piatto, dall'antipasto al dessert. E queste sono solo alcune eccellenze del carnet firmato Va.Ma e F.lli Pellegrini.

Correlati:

www.vamadistribuzione.com