Telefilm Festival

Alta affluenza alla quarta edizione dell'evento dedicato alle serie tv. Benjamin McKenzie e Kelly Rowan tra gli ospiti più attesi

Sono stati tre giorni intensi quelli dello scorso weekend al cinema Apollo, che ha ospitato la quarta edizione del Telefilm Festival, la manifestazione ideata e diretta da Leopoldo Damerini e Fabrizio Margaria. Tutti gli amanti delle serie tv si sono trasferiti nella multisala di corso Vittorio Emanuele per riscoprire un genere come quello del telefilm, oggi osannato dalla critica ufficiale ma snobbato fino a venti anni fa. Molte le anteprime in compagnia di serie cult come "Big Love", "Weeds" e "Prison" o le puntate inedite che vedremo nella prossima stagione degli amatissimi "The O.C.", "Smallville", "ER - Medici in prima linea" e "Veronica Mars".

Nel programma , spazio anche ai cartoni animati con il pilot di "American Dad" e due episodi dei "Simpson", non ancora trasmessi da Italia 1 e doppiati da Mariagrazia Cucinotta e Giorgia. "Siamo molto soddisfatti di come sia andata questa edizione 2006 - ci ha detto a conclusione del festival Fabrizio Margaria- poiché ci accorgiamo che il pubblico diventa sempre più partecipe alle nostre iniziative. Vorremmo crescere ancora di più con altre sezioni e retrospettive ma abbiamo bisogno di un maggiore sostegno dei media e delle istituzioni. Da parte nostra ce la stiamo mettendo tutta per far crescere anno dopo anno il nostro festival".

Il pubblico ha gradito molto anche gli incontri, che hanno arricchito l'evento. Nel pomeriggio di venerdì si sono seduti allo stesso tavolo il produttore Giorgio Gori, la conduttrice Simona Ventura e il critico televisivo Aldo Grasso, per un confronto a bruciapelo tra "Lost" e "L'Isola dei Famosi". Splendido e pieno di emozione è stato l'incontro tra i fan di Star Trek e Kate Mulgrew, il capitano della serie cult "Star Trek Voyager". "Sono felice di essere in Italia perché adoro il vostro Paese. Ho vissuto una parte della mia giovinezza a Firenze per amore, ero innamorata di un artista italiano", racconta con un filo di nostalgia l'istrionica attrice americana.

Tuttavia, il "D-Day" è stato domenica fin dalle prime ore del mattino con una folla di adolescenti "infuocati" assiepati attorno al cinema Apollo ad aspettare i loro beniamini. Ci riferiamo a Benjamin McKenzie e Kelly Rowan, conosciuti sul piccolo schermo come Ryan e la mamma alcolizzata della serie "The O.C.", che sono stati gli ospiti più attesi di questa quarta edizione. Benjamin e Kelly si sono dimostrati molto cordiali, rispondendo alle molteplici domande dei fan accorsi da tutta Italia pur di poterli applaudire.

Nel secondo pomeriggio di domenica, dopo un colorato dibattito sugli anni ottanta, in compagnia dei protagonisti di quel decennio come Ivan Cattaneo, gli appassionati hanno visto in anteprima i primi due episodi della nuova serie che sta facendo impazzire mezza America: "Everybody Hates Chris", in onda dall'8 maggio su Paramount Comedy - SKY e prossimamente anche su una delle tre reti RAI. Ispirato all'infanzia del celebre comico Chris Rock (che a detta degli organizzatori non è venuto perché aveva richiesto un aereo privato), il telefilm è una radiografia agro-dolce dello stile di vita della Brooklyn dei primi anni ottanta. In attesa della quinta edizione, si raccolgono un pò dovunque proposte o provocazioni. Sono in molti a chiedere una sezione dedicata alle serie cult degli anni settanta e ottanta. E gli organizzatori sembrano proprensi ad accontentare il pubblico. 

 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati