Sommergibile Toti

Si aprono i portelli del Toti al Museo Nazionale della Scienza

In attesa dell'inaugurazione del 7 dicembre proseguono al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia "Leonardo da Vinci" di Milano i lavori di musealizzazione.

Nelle ultime ore sono stati effettuati i tagli che hanno dato vita a un insolito scenario: due porte su un sottomarino. Ai varchi sul lato di dritta sono state applicate altrettante serrande, che si integrano con lo scafo grazie al loro profilo ricurvo.
Nelle prossime settimane sarà sistemata la pavimentazione e saranno fissate le due scale che permetteranno ai visitatori di entrare e uscire comodamente dal Toti.

Intanto vanno avanti anche altri interventi, sia all'interno sia all'esterno del sommergibile. E' rispuntato il caratteristico "nasone" di prora. Lungo lo scafo, poi, sono state rimontate le alette dei sonar laterali.
La vela con la caratteristica scritta "506", invece, sarà posizionata entro la fine del mese. In quella data, che sarà comunicata nei prossimi giorni, saranno invitati giornalisti e operatori dell'informazione ospitati in un'area riservata. Seguiranno tutti gli altri interventi: dall'installazione del periscopio a quella dei timoni di profondità.

Le modalità per visitare all'interno il sommergibile saranno comunicate entro i primi giorni di novembre. Fino a quella data non esistono liste d'attesa, ma gli interessati possono ancora inviare una mail indicando il proprio nome, cognome, indirizzo di posta elettronica e autorizzazione al trattamento dei dati personali (D.L.196/2003 sulla tutela dei dati personali) a: info@museoscienza.it.