Sciopero nazionale dei telespettatori

Basta duelli nei salotti tv, riappropriamoci della vita negli esterni

esterni ripropone lo Sciopero nazionale dei telespettatori, sabato 11 marzo. L'edizione 2006 fa appello ai politici per una giornata di astensione dal video e di riflessione. La storica protesta va a coincidere con un'intensa stagione elettorale che vede la televisione al centro di accese polemiche e bottino da spartire. Una coincidenza che rende ancora più efficace l'appello dei promotori a tutto il Paese e che chiama in causa in primo luogo i protagonisti della politica.
 
Basta duelli nei salotti TV, acrobazie verbali, esibizioni da baraccone, attenzione a look e immagine che suppliscono a latitanze di contenuti e offendono la capacità di intendere dell’elettorato. Lontani per un giorno dalla TV, i politici si concedano una pausa di riflessione, autocritica, studio e lettura. Scendano nelle piazze e nei luoghi di aggregazione, di lavoro, di formazione, e prendano contatto con la realtà per conoscere quelle persone che dalla televisione non potranno mai vedere e sentire le tante voci fuori dal coro.

E' questo l'appello diramato da esterni alle segreterie e alle sedi di partiti e coalizioni, in attesa di sapere cosa si impegnano a fare o cosa avranno fatto i politici durante questa giornata di astensione.
 
I cittadini tutti aderiscano allo sciopero rendendo inutili le esibizioni dei politici  "disobbedienti" e in più, nel tempo prezioso sottratto alla televisione, potranno vivere momenti di festa, incontro e nuove scoperte.

E gli altri media potranno focalizzare la loro attenzione su argomenti importanti che realmente interessano il pubblico, piuttosto che inondarlo di cronache televisive del giorno dopo.
 
Sabato 11 marzo l'Italia spegne la TV e si concede un giorno in presa diretta fuori dalla "scatola": gli ascolti passano dalla televisione alle trasmissioni reali, nelle piazze e nei luoghi di incontro delle città.  

* per tutto il fine settimana (10,11, 12 marzo) saranno applicati sconti e agevolazioni a chi si presenta con il telecomando nei luoghi d’arte, cultura e divertimento in tutta Italia.

Correlati:

www.sciopero.tv
www.esterni.org