Salone del Mobile Sanvittore - Milano

Sanvittore e Fuori Salone: il tempo diventa arte

Il locale ristorante ospita una tre giorni di eventi tra design, musica e party

Versatile ed eclettico il Sanvittore non può mancare nella rosa delle location che fanno da satellite agli eventi del Salone del Mobile. Ecco perché il il locale ristorante propone una tre giorni di appuntamenti, in collaborazione con l'Elita network, dedicati all’arte, al design e alla musica. Giovedì 14 aprile si dà il via alle danze culturalmente invitanti con Ecolibrì. Nell’era dell’ecologia e del riutilizzo di ogni materiale di scarto, l’opening party prova a riciclare i pensieri, i ricordi e le sensazioni. Come? “Quando il tempo diventa arte ogni cosa può ottenere una nuova collocazione e anche il dettaglio più insignificante può acquisire un nuovo senso” raccontano Fanny Fidenzio e GP Guglielmone Ribeiro. I due artisti ripropongono copricerchioni, trovati per le strade di Milano, Barcellona e Amsterdam, sotto una nuova veste di oggetto d’arte. “Ricominciare da ciò che sta finendo e usare immagini del marketing pubblicitario per uscire dal reale e accedere a uno spazio di metafisica chiamato ECOLIBRÌ”. Resuscitare per ricordare che ogni cosa immaginata e vissuta è eterna. Secondo questa struttura di ecologia, tecnologia e metafisica ogni cosa scopre nuove possibilità ed è proprio il Sanvittore a dedicare, su una luccicante parete nera, la mostra Logica revival. L’atmosfera viene inoltre riscaldata da una selezione musicale di chill Out, etnodance, soul, hip hop e funky.

Ma le sorprese non finiscono qui. Venerdì 15 aprile protagonista è l’appuntamento con Slow Motion, in compagnia dei dj pionieri e anticipatori della Nu Disco, genere tutto moderno con forti influenze musicali degli anni '70 e '80. Dj Rubens re del funk e della black music, anima gli animi con i suoi ritmi incalzanti che rendono il suo set unico. A fare gli onori di casa dj Bruno Bolla, leader della scena internazionale acid jazz e nu funk. Sabato 16 aprile è la volta degli Stellavox che ripercorrono la storia dei Rolling Stones, dagli anni ’60 fino a oggi, alternata da momenti di scatenato rock ‘nd’ roll.