NavigaMI, la nautica nel cuore dei milanesi

Fiera a cielo aperto sul Naviglio Grande con barche da sogno per rivalutare l'area milanese e un settore in crescita

La nautica nel cuore di Milano, recita il suo claim. Verrebbe da aggiungere "nel cuore dei milanesi". Si, perchè NavigaMI, il salone delle imbarcazioni fino ai 12 metri, presso il Naviglio Grande, ha attirato appassionati diportisti e curiosi, turisti e cittadini, armatori e chi invece una barca non ce l'ha, e può forse solo sognarla, immaginando di solcare mari e laghi a bordo di un fuoribordo - scusate il gioco di parole. Il sogno però può essere anche quello di tornare a vedere i navigli milanesi di nuovo navigabili e navigati.

L'obiettivo della manifestazione, organizzata da Navigli Lombardi S.c.a.r.l. e Yacht&Sail RCS, è duplice. Il primo: essere una vetrina per la cosiddetta "piccola nautica", ora in crescita e per questo in controtendenza rispetto a un settore - quello della cantieristica navale internazionale - non immune dalla crisi economica. Il secondo obiettivo, non meno importante del primo, è tutto milanese: riportare l'attenzione sui navigli cittadini, evidenziandone le potenzialità al di là della loro anima "notturna". Oltre ai locali c'è di più insomma: il quartiere vive (e merita) anche di giorno. NavigaMI diventa così occasione per rivalutare l'area, a partire dalla Darsena. Del resto, a tagliare il nastro della fiera nautica è il Sindaco di Milano Letizia Moratti, che ha approfittato della cerimonia per annunciare il ritorno della gestione della Darsena all'amministrazione comunale, dopo una diatriba legale legata alla costruzione di un parcheggio nella zona (n.d.r). "Ne sono molto felice. - ha dichiarato la Moratti - Ora possiamo pulire la Darsena e riqualificarla".

Così, in attesa di rivedere rimessa a nuovo quello che era l'antico porto di Milano, la città si ricongiunge con la sua anima nautica nei tre giorni di NavigaMI e i navigli ricordano di quando le loro acque erano solcate dai barconi dei traffici commerciali. Così era infatti fino al 31 marzo del '79, giorno dell'ultimo approdo in Darsena di un'imbarcazione che trasportava sabbia. Per NavigaMI, il Naviglio Grande ospita sul lato dell'Alzaia le barche in esposizione (che il pubblico potrà anche testare), su quello della Ripa una serie di stand a rappresentanza del vasto mondo della navigazione: scuole nautiche, brand di abbigliamento e accessori, società charter, distributori, cantieri e chi più ne ha più ne metta.

Da segnalare, la presenza di Azzurra, la barca che nel 1983 disputò - prima a rappresentare l'Italia - l'America's Cup sotto la guida dello skipper Cino Ricci, quella di Federazione Italiana Motonautica, che mette a disposizione istruttori e piccole imbarcazioni elettriche per far provare ai ragazzi dai 7 ai 15 anni il gusto della navigazione. NavigaMI ha lanciato anche due concorsi: il primo dal suo sito ufficiale, in cui si mettono in palio due corsi di vela, il secondo dalla sua pagina ufficiale Facebook, che mette invece a disposizione una patente nautica. A tal proposito, durante la fiera, anche corsi di patente nautica a costo ridotto per i primi cento studenti universitari che ne faranno richiesta agli infopoint della manifestazione.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati