Milano Jazzin' Festival 2010

L'assessore Terzi presenta la manifestazione estiva senza risparmiare parole per la mancata stagione di San Siro

Due settimane fitte di appuntamenti musicali all'Arena Civica, dal 12 luglio al 2 agosto. Il Milano Jazzin' Festival punta su un cartellone variegato che abbraccia generi diversi, un "festival trasversale" come l'ha definito Nick The Nightfly, direttore artistico della manifestazione. Con un calendario sempre più attuale che comprende musica italiana, star internazionali e musica elettronica per l'Assessore Giovanni Terzi "MJF è il punto di riferimento musicale dell'estate milanese".

L'Assessore non perde l'occasione per una stoccata ai comitato di quartiere San Siro: "nonostante quest'anno abbiamo presentato solo due concerti e un'opera continuano ad arrivare lamentele. L'anno prossimo li inonderemo di concerti, anche con i decibel oltre il limite. Milano è una città che vuole la musica".  E prosegue spiegando come l'amministrazione abbia cercato di mitigare il disturbo recato dagli eventi ma "la città è composta di luoghi che servono la collettività, c'è da mettere in conto un minimo di disagio, ad esempio all'Arena Civica non abbiamo mai avuto problemi". E sulla proposta di creare uno spazio adibito solo ai grandi concerti conclude: "non c'è bisogno di un altro spazio. Anche perché investire 100-150 milioni di euro per una struttura che deve ospitare tra i cinque o sei concerti l'anno è uno spreco".