La Primavera del Prosecco

Mostre, degustazioni e serene passeggiate nell'Altamarca Trevigiana, fino al 3 giugno

Non chiamatelo prosecchino. Perché lui, il Prosecco doc Conegliano-Valdobbiadene è un signor spumante, simbolo di un territorio ricamato da morbide colline e vigneti. Un nettare dal raffinato perlage, ottimo come aperitivo ma da apprezzare anche a tutto pasto. Un vino di eccellenza a cui viene dedicata un'intera stagione di eventi, in scena lungo tutta l'Altamarca Trevigiana fino al 3 giugno.

CIN CIN - Ben quindici le mostre che vanno ad animare la Primavera Prosecco Doc, distribuite in altrettanti comuni trevigiani, da Vidor a Miane, da Combai a Vittorio Veneto, passando da Fregona e Colfosco per giungere a San Pietro di Feletto. Quindici appuntamenti con i vini di una landa veneta bella e generosa, tutta da vedere e da gustare. Anzitutto sorseggiando le sue doc, che oltre al Prosecco, vantano il Prosecco di Valdobbiadene Superiore Cartizze (un nettare di eccellenza perché proveniente da un piccolo cru), i Colli di Conegliano doc bianco e rosso (vellutato e aromatico il primo, strutturato e di di carattere il secondo), il Refrontolo passito Colli di Conegliano (prodotto con uve marzemino, è un nettare dal colore rubino e dai profumi di mora e marasca) e il Torchiato di Fregona Colli di Conegliano (dolce, gradevole e dal sapore pieno, ideale da meditazione). Senza dimenticare il buon Verdiso, dal gusto secco e vivace e dal retrogusto amarognolo. Figli di Bacco veri e fieri, da conoscere nelle degustazioni, nei laboratori del gusto e nelle serate enogastronomiche proposte nel corso della lunga manifestazione.

SU E GIU' PER LA MARCA - Un'occasione, questa, anche per scoprire i panorami di una zona verdeggiante e rilassante, punteggiata da tesori di inestimabile bellezza: dall'Abbazia di Follina ai castelli di Cison di Valmarino, di Susegana, di Conegliano e di Vittorio Veneto e dai campanili alle ville di delizia amate dai dogi e dai mercanti veneziani, come Villa Barbaro a Maser, Villa Piovene a Mussolengo, Villa Pasini ad Asolo e Villa Gera a Conegliano. Ma anche un'opportunità per assaggiare le delizie tipiche del territorio. Prelibatezze come sopressa (un salame dall'impasto tenero e compatto), Casatella Trevigiana dop (un formaggio candido e morbido), il Montasio (dolce o leggermente piccante), e poi le carni alla griglia, gli asparagi selvatici e le erbe, preziose alleate di frittate, minestre e risotti.

ORARI & INGRESSI - Le mostre sono aperte il pomeriggio dalle 16 o dalle 18 fino alle 23, con il sabato e la domenica a orario continuato dalle 10 alle 24. L'ingresso è libero, mentre il costo delle degustazioni varia a seconda delle tipologie dei vini in assaggio.

Info: tel. 0438 893385.

Correlati:

www.primaveraproseccodoc.it
www.altamarca.it