Giornata Mondiale delle Cucine Italiane

La ola delle tagliatelle

Domenica 17 gennaio si celebra la Giornata Mondiale delle Cucine Italiane, con un grande piatto della tradizione bolognese

Una domenica a tutte tagliatelle al ragù bolognese quella in programma per il 17 gennaio in occasione della Giornata Mondiale delle Cucine Italiane. A prepararle simultaneamente? Un centinaio di chef del GVCI (Gruppo Virtuale Cuochi Italiani) in oltre 50 Paesi del Pianeta. Una sorta di ola mondiale delle tagliatelle per difendere e valorizzare uno dei piatti simbolo dell'italica tradizione, troppo spesso taroccato (e trasformato negli spaghetti alla bolognese). E se Bologna è al centro dei grandi festeggiamenti, tantissime sono le città coinvolte nella golosa danza (l'elenco dei ristoranti partecipanti è aggiornato sul sito ufficiale). E Milano non fa certo eccezione, con alcuni locali a portare alto il vessillo gourmet: Nicola Cavallaro, l'Osteria di Porta Cicca, il Gold, il Nuvò e l'A_Mi Bar di zona Bicocca (che propone una cena a 25 Euro: antipasto, tagliatelle al ragù bolognese, dessert, acqua, una bottiglia di vino ogni tre persone e caffè).

Ma qual è l'autentica ricetta della bolognese pietanza? Secondo Mario Caramella, presidente GVCI, il ragù deve contemplare polpa macinata di manzo e maiale, pancetta a cubetti, cipolla, sedano e carota tritati, pomodori pelati, brodo, vino e un goccio di latte (affinché risulti morbido e succulento), mentre le tagliatelle devono essere fresche e all'uovo. In abbinamento? Un buon Sangiovese di Romagna, perfetto compagno di assaggio, grazie alla sua anima rotonda e rubiconda.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.itchefs-gvci.com/?option=com_content&view=cate