Just Like a Woman

A Savona apre l'ottava edizone del festival che valorizza il talento e le espressioni artistiche al femminile

Si apre il 7 luglio a Savona nella scenografica e prestigiosa sede del Complesso Monumentale Priamar, l'ottava edizione di Just Like a Woman, il più importante festival musicale italiano nato per valorizzare talento, creatività ed espressioni artistiche al femminile.

OSPITI – Quest'anno saranno protagoniste tre donne provenienti da tre nazioni diverse. Il 7 luglio è per la voce rock delle donne d'America Sheryl Crow, il 17 luglio toccherà all'Usignolo di Israele di origine yemenita Noa. A chiudere il festival sarà l'argentina Mercedes Sosa, il 23 Luglio, vera leggenda vivente, icona musicale e culturale del Sud America. Alle grandi artiste femminili si affiancheranno le voci emergenti delle finaliste del Premio Janis Joplin, il concorso per voci femminili la cui vincitrice verrà decretata durante la serata del 20 luglio, dopo l'esibizione della cantautrice Cristina Donà. Madrina di questa edizione sarà l'attrice Amanda Sandrelli che si esibirà come voce recitante, il 18 luglio, nello spettacolo  Storie di Tango e di Passioni.

CONCEPT – L'idea del Just Like a Woman prende esempio dal Lilith Fair, che come racconta Enzo Guaitamacchi, direttore artistico della manifestazione, "è stato uno dei festival di maggior successo in USA alla fine degli anni '90, vi partecipavano solo donne, artiste appartenenti alla scena cantautorale e rock, che riuscivano a trovare un compromesso tra espressione artistica di qualità e impegno civile". Come negli Stati uniti anche il progetto italiano ha deciso di scegliere un concept, che unisse tutte le iniziative, non solo musicali, del festival, prosegue Guaitamacchi: "alla base di tutto c'è la lotta quotidiana per l'affermazione della figura femminile,  quest'anno, in occasione del suo quarantennale, ci concentreremo soprattutto sul'68 e i cambiamenti che ha prodotto. Questa tematica è rafforzata dalla presenza di Mercedes Sosa, nota per le sue battaglie civili".

IMPEGNO – Come ogni anno, a testimonianza della coesione tra musica e impegno sociale, l'organizzazione del festival sceglie di supportare piccole iniziative simboliche e mirate. In particolare l'edizione 2008 sosterrà il progetto Savona per le donne del Congo. Malawki Development, per creare un più forte legame con la città e il suo territorio. "Sempre in quest'ottica di coinvolgimento sono stati pensati alcuni incontri con il pubblico e le visite di alcune artiste alle istituzioni locali".