Il Bar Magenta va a tutta birra

Tante serate in onore della bella figlia di Cerere

Il Bar Magenta è in fermento. Un po' per le molte iniziative culturali che suggellano il centenario della sua nascita, un po' perché è proprio la birra la protagonista assoluta delle serate del lunedì. Una serie di appuntamenti per muovere i primi passi nello spumeggiante mondo cererino.

OLTRE LA SCHIUMA - C'è chi la preferisce bionda e chi scura. Chi forte e chi leggera. E c'è pure chi la vuole di frumento. Ognuno ha i propri gusti. Ma, a volte, è bello anche osare e sperimentare nuovi sapori, scoprendone pregi e virtù. Ecco allora la sfilata di lezioni tenute da Franco Re, massimo intenditore nonché fondatore e rettore dell'Università della Birra. Due ore circa di conversazione e degustazione, in cui non mancano, in determinate date, anche solidi assaggi (singola serata a 15 euro, pacchetto di sei incontri a 70 euro). L'orario? 20.30.

IO, CHIARA E LA SCURA - Ma la birra è santa o diabolica? A discutere del fatto che accanto a quelle di abbazia siano nate birre legate all'immagine infernale, si parla il 21 gennaio, sorseggiando tre prodotti ad alta frementazione e ad alta gradazione. Birre di frumento, invece, in scena il 28 gennaio, con degustazione di due weizen tedesche (chiara e scura) e una blanche belga: profumate, dissetanti e beverine. A tutte bionde, il 4 febbraio, presentate nelle loro diverse varietà: forti e leggere, amare e poco amare. Ambrate e scure d'abbazia, l'11 febbraio, con assaggio di tre prodotti in bottiglia. L'abbinamento tra birra e formaggi del 18 febbraio dà poi il via a una serie di incontri golosi in cui la gastronomia la fa da padrona. Ecco allora il felice matrimonio con i salumi del 3 marzo, le ricette a base di birra e carne del 10 marzo e di quelle di birra e pesce del 17 marzo (birre da bere, ovviamente, associate a dovere). Aneddoti, curiosità e peculiarità, il 31 marzo: della serie quello che avreste voluto sapere sulla birra ma non avete mai osato chiedere. Infine, il 7 aprile, degustazione alla cieca di sette birre con proclamazione della birra del centenario. Scelta senza alcun preconcetto, ma seguendo esclusivamente le sensazioni del palato.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati