Harder Faster Better Stronger

Pillola ammaliatrice, ogni primo giovedì del mese nella serata tenuta a bada dai Pulling Teeth, Yeah!

Non ci si può che fidare oggigiorno, anche quando si sceglie a chi affidare il compito di farci divertire. Non sempre i nomi dei djs si conoscono, quasi mai si sa che facce abbiano, poche volte un locale può portarsi dietro quello che è una fedina penale sporca abbastanza per piacere. Delle volte non basta sapere che una comunicazione imminente su Myspace abbia chiamato all'ordine i clubbers devoti. Delle rare volte invece djs, locale, clubbers si conoscono e solidali si uniscono per creare il divertimento su misura. La nostra. Nasce Yeah!, una volta al mese, al Sottomarino Giallo.

MENSILITA' - Non si deve mai esagerare con le coccole, altrimenti la quotidianità si mangia via l'effetto sorpresa. Ecco stessa cosa vale per le one night con scadenza mensile, importante ricordarsele, naturale godersele. Yeah!è la nuova serata del primo giovedì del mese. Sulle consolle al piano superiore ed inferiore si mettono in carrellata famiglie, scorribande, italoamici dei dj set. Il risultato è che a quella serata non si manca perché tutti sono lì per suonare, e fra i tutti che vorremmo incontrare, tutti sono lì a ballare. Appuntamento mensile.

HARDER FASTER BETTER STRONGER - Una volta deciso di votare un giovedì al mese al Sottomarino, che più che giallo è blu oceano, lì sotto fra le pareti che si schiacciano negli specchi e le luci fluo che scorrono come frettolose tangenziali, si balla l'ottima musica. I Pulling Teeth sono un duo che sfrega le mani prima di mettersi all'opera, le scintille che ne escono sono durature nell'electro risanata e nelle nuove ginocchia smosse in pista. Si mettono in posa e lasciano spazio all'inventiva motoria di chiunque, i Pink is Punk che non mancano una one night come si comanda, così mondani i due che dove vanno loro i bicchieri si accumulano sul suolo e ci si balla intorno. Mademoiselle Fucked from Above 1985, arriva ad incorniciare la serata dove chi non salta molto senso civile e logico non ce l'ha. Di nuovo, si mixano i Daft Punk, impossibile resistere alla tentazione.

PRESENZE - Myspace o facebook, forse ancora gli araici sms, forse gli incontri al bancone fra i cappuccini o nelle serate logore di qualche giorno prima, il veicolo che provoca la coda all'ingresso e il lento depennamento da liste diverse e subordinate al "eccoti arrivato vieni ti aspettavo", resta in parte sconosciuto. Ogni volta la sensazione che un gruppo solido si sposti da un locale all'altro, e che le serate sempre più dipendano dal flusso di t-shirt che le persone presenti si scambierebbero volentieri, può far prevedere che aria tiri per la serata. Questa volta oltre al folto gruppo in cui tutti si conoscono, ci sono anche quelle facce molto belle che ti rassicurano: vederle è indice che la serata sia davvero quella giusta, perché sono quelli che la musica la suonano e la amano e allora guardarli ballare induce a frequentare il loro personale corso di aerobica.