Estate da ballare

Le discoteche e le location dove lasciarsi andare alla musica estiva di Milano

Per chi resta in città si sa che l'estate si fa più dura, ma quest'anno il calendario di appuntamenti è ricco di mostre, concerti e serate. E che estate sarebbe senza un tuffo nelle danze notturne, dove alzare le braccia al cielo e viaggiare con la mente al suon degli ultimi successi o degli storici brani di sempre?

DISCO INVERNO-ESTATE - Fra le discoteche invernali a chiudere sono Shocking e Atlantique, mentre restano aperti l'Old Fashion, nel cuore del Parco Sempione, e il Karma in periferia. Più trendy è il Just Cavalli Cafè, con giardino all'ombra della Torre Branca in Sempione dove si trova anche lo storico Bar Bianco, aperto di giorno e di notte, finchè non chiudono i cancelli del Parco. Si balla anche negli spazi etno-minimal del rinnovato 56, in Ortica, dall'apertivo in poi, dall'elettronica alla patchanka. Restyling anche per il Black Hole con la grande area stile "high-tech" all'aperto e il dehor. E aperto di recente è il Legend 54 con giardino estivo e chiringuito.

DANCING EN PLAIN AIR - Per chi ama i dj set di qualità, dall'indie-rock all'elettronica, il Circolo Magnolia col suo ampio giardino in riva all'Idroscalo è l'idelae (per l'estate non serve la tessera Arci). Lì vicino c'è l'elegante Jardin au Burd du Lac. E chi vuol ballare a piedi nudi sulla sabbia può andare al Papaya Beach Club, all'Ondanomala (zona Lampugnano) che quest'anno ha anche la piscina oppure al Beach Solaire. E poi ancora verde al Supergrass e al South Park di Buccinasco, dove il sabato suonano i dj di Summer Camp. Un must dell'estate milanese è l'Aquatica, fra piscine e scivoloni, dalla musica latinoamericana a quella rock, crossover, reggae, glam. E sempre alle porte di Milano ecco il Crazy Jungle che da ex cascina è divenuto un locale frequentato con dance-floor ricco di palme Miami Style, fra ritmi latini, '70-'80, Revival e house.