Da Lodi a San Colombano sulle tracce della memoria

Alla scoperta dei sapori e dei profumi dell'ultimo scorcio d'estate: dall'Adda al Lambro è festa medievale

LODI SULL'ADDA - Quasi piove e poi il sole sull'Adda, la campagna che ci accompagna da Milano a Lodi, lungo la via Emilia è un susseguirsi di pianeggianti distese verde-giallo. L'autunno è di Lodi è la manifestazione che in sei settimane di eventi presenta, in piazza Castello, le produzioni tipiche ed innovative del lodigiano. Dalla chiesa dell'Incoronata alla piazza del Duomo fino al Castello, il primo settore al centro dell'attenzione, il 16 e il 17 settembre, è quello agroalimentare, con le manifestazioni Lodi da gustare e Non solo pane: dalle degustazioni guidate dagli esperti dell'Organizzazione Nazionale Assaggiatori Formaggi ai laboratori per bambini e adulti sulle tecniche di caseificazione, gli stand profumano di Raspadura e miele alle nocciole. Tutti sono molto gentili e propongono il salame e la coppa piacentina e il vino doc di san colombano, raccontando la storia agricola di questo territorio. La rassegna continua fino al 15 ottobre con la mostra mercato dedicata a florovivaisti ed erboristi e la Fiera degli Hobbies. Il programma si conclude con Lodi fa ceramica.

SAN COLOMBANO AL LAMBRO - A 10 Km a sud di Lodi, un piccolo centro sulle colline al confine tra le province di Lodi, Milano e Pavia festeggia il Medioevo del Borgo Insigne; tra giostre medievali e gare di balestra le vie del castello sono un brulicare di rievocazioni. Duchi e signori, cavalieri e dame si alternano in un corteo storico e assistono a "veri" tornei di spade. Ci sono le trombe e i tamburi che scandiscono un tempo antico in cui uomini dalle armature di ferro difendevano dolci donzelle e c'è la forza di una torre che sovrasta la pianura e fa da magnifica cornice allo spettacolo delle bandiere nell'aria umida di un tramonto sulle risaie.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati