Come una sirena

A Portorose, nell'Istria slovena, per scoprire i benefici del mare

Appena oltrepassato il confine italiano, a meno di una trentina di chilometri da Trieste (ma, dal mese di maggio, raggiungibile anche in catamarano da Ravenna), eccola Portorose, vibrante di luce e bella come una sirena, piedi nel mare e testa fra dolcissime colline coperte da vigneti e uliveti. Una cittadina graziosa e solare la cui fama è soprattutto legata al benessere, compendiato in una struttura che del relax ne ha fatto filosofia: il LifeClass Resort, summa di alberghi e centri wellness dove la qualità ritma con professionalità.

THALASSO & CO - In primis, ci sono loro, le Terme & Wellness Palace, oasi di bellezza e salute che sfruttano i cinque fattori curativi del luogo: il fango delle saline di Sicciole, l'acqua madre (si forma durante il naturale processo di cristallizzazione del sale), il clima, l'acqua termominerale e l'acqua di mare. "Prodotti" locali che si fanno complici di una remise en forme totale. Anzitutto, nel Centro Thalasso, realizzato in perfetto stile marino, con tanto di reception argentea, zona terapie color azzurro e area relax nelle tonalità cobalto degli abissi. Uno spazio tutto dedicato alle virtù dell'acqua salata, fra bagni multi jet, impacchi di alghe e fango e massaggi esfolianti e anticellulite (a partire da 21 euro). Per sentirsi una sirena, senza, comunque, dimenticare i benefici della terra. Ecco allora il Centro Estetico, con tanti programmi per la cura del corpo, del viso e dei capelli (da 12 a 67 euro); il Centro Medico di Fisioterapia, con massaggi e terapie contro reumatismi, osteoporosi, mal di testa, mal di schiena e problemi respiratori; e il Centro Ayurveda, vera full immersion nella scienza indiana della vita (trattamenti da 26 a 84 euro). Non mancano, ovviamente, pacchetti benessere a tema (anche per le coppie).

TRA ACQUA E VAPORI - Fa sempre parte delle Terme & Wellness Palace pure il Centro Termale-Ricreativo, complesso di piscine con acqua termominerale e con acqua di mare riscaldata, palestra (dove praticare anche yoga, Pilates, tai chi e kinesis) e sauna park, un ambiente unico in Europa, dove rilassarsi fra thalasso sauna, sauna saracena, sauna finlandese, bagno di vapore marino, bagni Kneipp, idromassaggio, tepidarium e cromoterapia (il sabato aperto fino a mezzanotte). 

NEL TEMPIO TAI - E' all'insegna della più antica tradizione tailandese il Centro Wai Tai, dove abbandonarsi alle abili mani dei terapeuti. Ecco allora oli leggeri che scorrono, pressioni che rilassano e sapienti tocchi lungo la schiena, per ridonare l'armonia perduta (massaggi a partire da 35 euro).

NOTTI STELLATE - Sebbene i centri sopra descritti siano fruibili dagli ospiti esterni, soggiornare al Grand Hotel Palace si rivela un'esperienza da non perdere. Un albergo a cinque stelle dove il comfort la fa da padrone: camere dai colori mediterranei, eleganti saloni, appetitose colazioni mattutine presso Il giardino degli ulivi e golose cenette al ristorante Mediteran, dove assaporare una cucina mediterranea creativa con incursioni nella gastronomia regionale istriana. Ecco allora il prosciutto crudo del Carso, i formaggi caprini serviti con mele e fragole, il filetto di branzino con ravioli nostrani in salsa cremosa, l'orata alla griglia ai semi di papavero e sesamo, i medaglioni di vitello al tartufo istriano e štruklji (involtini di ricotta), per finire con dolci sopraffini. Magari accompagnando il tutto dai buoni vini locali: Zelen, Malvasia, Refosco e Pinot Grigio del Collio sloveno. Pacchetti weekend a partire da 157 euro a persona, che scendono a 107 negli altri cinque alberghi a quattro stelle: Slovenja, Riviera, Apollo, Mirna e Neptun. Info: tel. 00386 5 6929001.
    
UNO SGUARDO NEI DINTORNI - Da non perdere è Pirano, poco distante da Portorose, con la sua piazza Tartini, i suoi edifici colorati, le sue antiche mura e i suoi vicoli pittoreschi. Ma d'obbligo è pure un salto alle saline, o meglio al Parco Naturale delle Saline di Sicciole, dove nasce il prezioso oro bianco. E poi, giù, nelle viscere della terra, per scoprire le Grotte di Postumia (a meno di un'ora da Portorose), straordinario monumento ipogeo lungo ben venti chilometri, di cui quattro visitabili via trenino elettrico e a piedi). All'uscita, pranzetto al ristorante Jamski Dvorec, dove assaggiare un prelibato strudel di mele e cannella. Info: tel. 00386 5 7000100.

Correlati:

www.lifeclass.net