Festa Radio Deejay - Milano

Buon compleanno Radio Deejay!

Il network di Linus e Albertino, on air dall'1 febbraio 1982, spegne 30 candeline

A volte un ripasso di storia fa bene, soprattutto di questi tempi in cui vaghiamo smarriti in balia delle onde "social". "Se una radio è libera, libera veramente, piace anche di più perché libera la mente", cantava Eugenio Finardi nel ’76, in pieno boom delle emittenti radiofoniche private. Radio DeeJay compie 30 anni, un compleanno speciale per una realtà degli anni del riflusso, entrata a pieno titolo nell’immaginario collettivo del Belpaese.

ON AIR - A lanciare il sassolino on air fu Claudio Cecchetto nel 1982, la stessa annata in cui la Nazionale italiana vinse i Mondiali. A fare il destino di Radio DeeJay ci hanno messo il resto loro, quelle voci che da trent’anni a questa parte hanno scritto la colonna sonora della nostra vita. E non si tratta soltanto di musica, ma di parole, riflessioni, ironia, in uno stile così personale da rendere qualsiasi notizia l’alimentatore per interagire con l’ascoltatore. Linus, Albertino e tutta l’allegra brigata di Radio DeeJay hanno traghettato il mondo che c’è dietro un microfono e una consolle nella nuova Digital epoque, senza risentire troppo degli stravolgimenti della Rete.

ALWAYS DEEJAY - In questo momento tutto è social e web-oriented, ma la radio riusciamo ad ascoltarla attraverso una scatoletta magica, che in auto, a casa o a lavoro consegna nell’anima di una voce la sostanza e la consistenza di volare nell’etere. Sì è vero, anche Radio DeeJay è approdata sul web e in tv – la striscia di DeeJay Television su Italia 1 nel 1983 fu un boomerang profetico anche in questo – ma una parte di noi preferisce che il mistero radiofonico non sia mai svelato, nonostante tanti nomi passati in quello studio, da Gerry Scotti a Fiorello, abbiamo associato un "volto" alla loro popolarità.

HAPPY BIRTHDAY
- Il popolo di Radio Deejay si è riunito ieri sera al Forum di Assago per un mega party in attesa della mezzanotte, per un brindisi in allegria. Tuttavia, in questo giorno di festa vorremmo che venissero fuori a raffica dalla radio voci e frammenti di programmi storici che restituiscono a Radio DeeJay un grande merito e un valore aggiunto rispetto al panorama radiofonico italiano: averci fatto vivere il tempo presente, senza rimpianti e nostalgie canaglie. E per una volta il tempo presente è stato il "nostro tempo migliore".