A tutta Grappa!

Il 23 febbraio cenetta sfiziosa a base di grappa alle olive, un distillato da assaggiare come ingrediente e a fine pasto

In lista ne vanta già una cinquantina, ma questa mancava all'appello. L'Osteria dei Vinattieri di San Donato Milanese alle grappe ci tiene molto e ha deciso di presentarne una davvero particolare: Olivetto, sorta dalla felice unione (o meglio, infusione) della grappa trentina firmata Distilleria Pisoni e le olive del Lago di Garda, coltivate biologicamente, maturate lentamente e poi raccolte in collina da piante ultracentenarie.

Quello che ne risulta è un prodotto dal profumo armonico e ricercato, dal gusto vellutato e dal colore ambrato, con sottili riflessi che oscillano fra il bronzeo e il ramato. A realizzarlo è Marco Pallua riscoprendo un'antica ricetta della tradizione alto-gardesana. Il 23 febbraio, nelle mani dello chef dell'Osteria dei Vinattieri, Olivetto diviene ingrediente per alcune intriganti ricette. Piatti succulenti dal tocco fantasioso, serviti in un’atmosfera calda e accogliente, fatta di semplicità ma anche di qualità. Per una cenetta ad alti gradi(menti).

MENU

  • Antipasto
    Mousse di baccalà alla grappa Olivetto servita con crostini aromatici
  • Primi piatti
    Risotto Carnaroli mantecato alla mela verde e gelatina di grappa Olivetto; ravioli di magro con panna e speck tirolese
  • Secondo piatto
    Petto di faraona nostrana con mele Stark e melograno;
    verdure di stagione in giardiniera
  • Dessert
    Strudel aperto con mascarpone ghiacciato alla grappa Olivetto;
    salame di cioccolato e crema inglese
  • Bevande
    Vini selezionati dalla cantina, acqua minerale, caffè e grappa Olivetto