Colonia Sonora

L'atteso festival torna più "resistente" che mai.

Colonia Sonora entra nel suo secondo decennio di vita e interpreta l'edizione numero undici come un'occasione di rinnovamento sotto il profilo delle opportunità e di definitiva maturazione della propria personalità, proclamandosi come "festival di musica  resistente".

MUSICA RESISTENTE - L'attenzione si rivolge in primo luogo alla musica di qualità, articolata lungo una spina dorsale di concerti riconducibili alla famiglia del rock d'autore, della canzone di protesta e della nuova scena italiana di estrazione indipendente. In questo senso la manifestazione si colloca sul territorio del nord ovest italiano come un punto di riferimento per la musica "resistente", tanto all'omologazione del "pop" di largo consumo televisivo, quanto all'usura del tempo. Tanti gli appuntamenti da non perdere nell'arco di un'estate in musica, saliranno infatti sul palco del Parco della Certosa Reale di Collegno tra gli altri Carmen Consoli, Roy Paci e Aretuska, Placebo, Mau Mau, Vinicio Capossela, Linea 77, Gianna Nannini, Afterhours, Modena City Ramblers. Occhio quindi ai vari appuntamenti che si susseguiranno dal 1° giugno al 27 agosto.

MADRE TERRA - L'ambizione è quella di far convivere passione musicale e impegno civile, eventi di alto livello e attenzione per le realtà emergenti, crescita costante del cartellone e compatibilità della manifestazione con i requisiti etici. Va in questa direzione la conferma della presenza nell'area della Tenda della Solidarietà, cui si aggiunge un'importante iniziativa coordinata con Slow Food. Da ogni biglietto venduto, infatti, 15 centesimi saranno destinati alla copertura delle spese di viaggio dei contadini in arrivo dal Sud del Mondo per la convention Madre Terra.