Quando il Made in Italy va in America

Alla Columbia University una rilettura della mitica mostra che nel '72 portò il design italiano a New York

Proprio nel mese del Salone Internazionale del Mobile, che fa di Milano la capitale modiale del Design, viene annunciata un'importante esposizione alla Columbia University di New York, in collaborazione con il MoMA. Enviroments and Counter Experimental Media in Italy: The new Domestic Landscape - MoMA 1972 è il titolo della mostra che inaugura il 13 aprile e che ricordfa e rilegge un'altra memorabile exhibition, ovvero Italian: the new Domestic Landscape che nel '72 portò al MoMA il design italiano, lanciandolo in tutto il mondo e dando avvio alla stagione di una nuova generazione di progettisti. I nomi dei designer presenti erano quelli di Mario Bellini, Marco Zanuso, Richard Sapper, Joe Colombo, Gae Aulenti, Ettore Sottsass, Gaetano Pesce, Ugo La Pietra e molti altri.

Fino all'8 maggio, presso la Arthur Ross Architecture Gallery - Buell Hall dell'ateneo americano, Peter Lang, Luca Molinari, Mark Wasiuta -curatori della mostra- presenteranno in un nuovo allestimento i documenti originali e i video multimediali realizzati nella sezione dedicata agli ambienti domestici allestiti nelle gallerie del MoMa in occasione della mostra storica curata da Emilio Ambasz.
I video, i materiali, i disegni e le foto originali dell'evento della Columbia University provengono dall'archivio MoMa e dagli archivi italiani di Firenze, Milano, Parma e
Torino. "La mostra vuole essere una testimonianza della qualità visionaria del design italiano, della sua capacità di immaginare scenari futuribili anche attraverso l'uso pioneristico della tecnologia, sottolineando il valore di quelle ricerche e la loro attualità anche dopo 40 anni" ha affermato Luca Molinari.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati