L'Expo cambia volto

Nuovo logo per la manifestazione del 2015

Colorato e immediato. Questo il nuovo logo per l'Expo 2015, firmato dall'architetto milanese Andrea Puppa. 30 anni, Puppa ha sbaragliato la concorrenza di 699 studenti e neolaureati che hanno partecipato al contest indetto per decretare il nuovo marchio dell'Esposizione meneghina. A scegliere il nuovo volto dell'expo sono stati gli utenti web, che hanno preferito il marchio multicolor all'uovo stilizzato proposto della seconda finalista, Alice Ferrari. L'autore, appassionato di tipografia, dichiara di essersi concentrato sulla scritta, composta da figure geometriche primarie, e sull'impatto dei colori, che con la loro intensità suggerirebbero dinamismo.

La proposta di Puppa è senza dubbio più giovane, fresca e versatile del marchio originale, quell'uomo vitruviano tanto criticato da grafici e non. E farà certo la sua figura su merchandising e manifesti. Ma qualche dubbio resta. Come fa giustamente notare l'esperto Gianni Sinni, il nuovo logo non fa alcun riferimento al tema della manifestazione, ovvero Nutrire il Pianeta, Energia per la vita. Dove sono agricoltura e nutrizione, temi oggi più che mai attuali e non trascurabili?