Design Cities

Londra ospita una mostra che relaziona città e design, con Milano in prima linea

Una città può dare un contributo fattivo per la ricostruzione della storia del design? L'Europa si toglie il cappello di fronte a Milano, uno dei centri più produttivi in materia. Mentre in Triennale ancora si festeggia l'alto numero di visitatori al Museo del Design registrato ad agosto, Londra si fa in sette ospitando la mostra Design Cities (fino al 9 gennaio) che ricostruisce la storia del design proprio attraverso i prodotti e l'architettura di sette città nel mondo.

DESIGN CITIES
- Oltre alla capitale inglese - che non poteva mancare, nella lizza figura la nostra Milano, assieme a Vienna, Dessau, Parigi, Los Angeles e Tokyo. “Una maniera per capire lo sviluppo del design – sottolinea il curatore della mostra Deyan Sudjic – è osservare come certe città, in alcuni momenti precisi della storia, si siano spostate verso il design”. Dal tessile alla moda, dall'arredamento ad oggetti industriali, il progetto focalizza il rapporto stretto tra sviluppo metropolitano e creatività, chiamando all'appello prestigiosi designer contemporanei come Ron Arad, Ross Lovegrove e Jasper Morrison. Milano si ritaglia un suo spazio all'interno dell'allestimento, ritrovando il suo ruolo guida all'interno dello sviluppo del design europeo con particolare focus su un'annata precisa: il 1957.

IL CONCORSO - La vera novità dell'exibition però è un'altra: il concorso realizzato in collaborazione con Flickr, la piattaforma web che permette la condivisione delle foto, e Dont' Panic, una sorta del nostro Milanodabere.it in versione anglofona. Date sfogo alla vostra creatività e spedite entro il 1° dicembre una foto che rappresenti il design all'indirizzo flickr del museo (www.flickr.com/groups/designcities). Le migliori selezionate saranno pubblicate da gennaio 2009 sul magazine Don't Panic.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati

Correlati:

www.designmuseum.org