ZZZ-Zanzare

Qualche notizia sui "simapitici" insettini, compagni di afose notti insonni

Con l'arrivo del caldo ecco che ritornano a farci visita le zanzare. Tra un tuffo e un ballo all'Idroscalo, qualche notizia sui "simapitici" insettini, compagni di afose notti insonni.

Chi sono - Le zanzare sono della famiglia dei culicidi e la loro vita si intreccia strettamente alla nostra, poichè la maggior parte delle femmine si nutre di sangue umano o degli animali domestici e, dal momento che quando la femmina punge l'uomo o un altro animale, gli inietta un po' della sua saliva, se la zanzara è portatrice di parassiti, questi possono infestare il malcapitato. Tuttavia nel nostro emisfero, i casi di malattie portate dalle zanzare sono rarissimi. Più che altro resta il fastidoso prurito.

Perchè ci pungono - Tutti noi produciamo odori che attraggono le zanzare, ma alcuni ne producono altri che li mascherano. Secondo i ricercatori, quindi, sarà possibile produrre repellenti anti-zanzare inodore, al contrario di tutti quelli che sono attualmente in commercio.

Rimedi - Se non vi alletta l'idea di girare contornati da una zanzariera, seppur magari alla moda o fosforescente per la notte, ecco che potete ricorrere ai soliti prodotti anti-puntura, oppure a essenze alla citronella o al geraneo. Per i più alternativi potreste provare a cospargervi con dell'alcol, ma non sarebbe carino per chi vi incontrasse... Funziona anche il basilico e dormire con a fianco un'odorosa piantina vi salverà quasi sicuramente. Se invece vi dovessero ugualmente pungere, non grattatevi, mettete dell'acqua fresca oppure qualche apposita crema.

Che altro dire? Non temete... sono solo esserini che dovranno pure mangiare, no?!