Vcast, il palinsesto televisivo cambia faccia

Una joint venture tutta piemontese è artefice di un videoregistratore on line

Abbiamo messo da un bel pezzo il videoregistratore in soffitta e adesso tocca anche al dvd. La rete incuriosisce e così navigando viene fuori Vcast (www.vcast.it), il sito intelligente che permette di registrare programmi televisivi e radiofonici. Un vero e proprio videorecorder virtuale da poter usare su misura: rischiate di perdere l’ultima puntata di X Factor o qualche live di MTV? Attraverso questo portale user friendly avete accesso alla maggior parte delle trasmissioni, che una volta registrate possono essere scaricate sul vostro pc con pochi clic.

JOINT VENTURE PIEMONTESE -
Il progetto è nato dalla cooperazione di tre realtà aziendali: Inrete, Videogruppo e Tex97, produttori di una vera e propria joint venture piemontese tra tecnologia ed editoria. I creatori ci rassicurano sulla gratuità del servizio e sulla continua evoluzione e miglioramento dell’offerta. Oltre ad una lista di programmi già segnalati dalla redazione di Vcast, l’utente può iscriversi e decidere su quale canale televisivo o radiofonico sintonizzarsi. La registrazione resta on line per un massimo di tre giorni.

VCAST -
Neanche il portale torinese ha resistito alla tentazione di aggiornare i propri utenti: all’indirizzo twitter.com/vcast è possibile seguire in tempo reale consigli e suggerimenti sulla costruzione di palinsesti personalizzati. Tra le altre novità recenti c’è l’opzione carcast, utilissima per trasferire le registrazioni su un drive USB. Nonostante l’aggressione da parte di Mediaset, che non ha aderito all’iniziativa impedendo la registrazione dei propri programmi, il portale piemontese continua a crescere in numero di utenti e di idee.

Correlati:

www.vcast.it