Un giorno sul ponte

Il ponte di porta Genova è uno spartiacque per ore liete shopping, e palati riscoperti

E' una mattina bagnata dal primo sole, Milano va presa per mano e risvegliata. Oggi si esce in tarda mattinata e si rincasa tardi, c'è stato regalato un giorno tutto per noi, entrare ed uscire da realtà milanesi che è doveroso considerare appuntamenti quotidiani.

NARCISI E GODERECCI – Tappa per pranzo alla Trattoria Madonnina, fra onesti dialoghi con tovaglia a scacchi rossi e bianchi, scatole da conserva e foto retrò, cucina lombarda grassa e godereccia, quarti di vino e molliche di pane con cui giocare. Un must del pranzo chiaccherato e felice. Sentore di una vecchia Milano alle spalle, riscopriamo le immagini, figuriamoci visi tiepidi di maquillage e pose plastiche, nuovi tempi mitologici imposti dal grande fotografo Richard Avedon. Un portfolio di celebri ritratti che coprono l'arco dal 1946 al 2004, volti magici di ciak epocali, modelle algide e rockstar timide rese immobili e uniche nello sguardo di Avedon.  Dal 13 febbraio sino all’8 giugno rimarranno al Forma.

RITO POMERIDIANO - Via Vigevano è la tappa obbligata al ristoro e al people watching disimpegnato, La Latteria dal 1907, Flavio vi mette a vostro agio fra tazze di the, dolci nostrani che arrivano da lontano, barattoli di bon bon. Aprirete un libro tentando di leggerlo, mentre guarderete le bici tracciare linee fuori dalla grande finestra. E sarete felici. Trovato il coraggio di andarvene, scavalcate il ponte verde, trovandovi nelle strette angolazioni di via Tortona. Subito vi accoglie Ella's Boutique, aria anglosassone fra books di Edie Sedgwick e bolerini, abiti vaporosi per Audrey Hepburn cresciute e ninnoli made in UK. Girando l'angolo Nana's Thrift Store vi aspetta, entrate e stupitevi da soli, fra abiti di giovani designers, pantaloni che diventano gilet, occhiali /maschera, borse vintage e funny pins, angoli di legno e soppalco conducono in un piccolo tesoro fra scarpe, felpe e abiti da cheerleader. Come dice la filosofia del negozio, art&fun, l'abbigliamento diverte e stuzzica la fantasia.

LIBERTY - Se siete fortunati la saracinesca è ancora alzata ben dopo le 7 di sera, fra il bianco spuntano toni plastici, scarpe e un'aria di Biarritz anni '60, abiti panna e bluette, parure di anelli di plastica forgiati nel pizzo, è I - MilanoTortona negozio e laboratorio. Sono le nove di sera, ora meritate di conoscere l'animo partenopeo della città, meritate le luci basse, le voci che cambiano il suono secco meneghino, i sapori vellutati e graziati da cascate di vino bianco, l'estro, il calore, le risate, in un luogo magico addolcito da figure e mobili liberty. Siete al ristorante napoletano Amici del Liberty. Uscite solo quando è tarda notte, quando siete gli utlimi avventori di dolci afrodisiaci. Sul ponte guardate bene e amate questa città.