Sign Language

La comunicazione senza parole: sfida degli artisti di Chendler Management e Les-G al Gasoline

Comunicare senza parole, sfida assai ardua per chi nella norma usa come strumento principale bocca e orecchie per un interscambio comunicativo.
Sign Language è il primo grande tema di Les-G. Segni e icone assumono significati diversi; allontanandosi dal contesto urbano vengono reinterpretate figure che nel quotidiano coprono una scarsa valenza.
Se non hai occhi per guardare non puoi vedere, e quindi un adesivo su un cassonetto
sarà solo carta straccia, una parola su una maglietta sarà una marca, del colore su un muro sarà sporco da pulire. Ma così non è per chi recepisce il linguaggio dei segni, delle icone e dei simboli urbani.

Sign Language è il sintomo naturale di uno stile vita che si respira a pieno in città come Milano, Roma ma anche Los Angeles e New York. Girando per le strade, i quartieri rilasciano le urla di una nuova generazione che si mostra in tutto il suo splendore.
Sarà questo che vedremo al Gasoline. Il riassunto dell'universo cittadino vissuto e interpretato da giovani ed estrosi abitanti. Les-G infatti promuove Artisti che di arte non campano ma che per l'arte vivono.

Dopo i due appuntamenti annuali di maggio 2003 e maggio 2004, rispettivamente alla Palazzina Liberty e al Teatro della Quattordicesima di Milano, il nucleo operativo Chendler Management torna al servizio della città di Milano e dei giovani artisti.
8 mesi di mostre, esposizioni, video installazioni, vj performance, musica e photo art. 8 mesi per 8 temi differenti per decine di artisti italiani e internazionali che conquisteranno il proprio spazio al Gasoline Club, sede dell'evento.

di Federico Giunta 

Gasoline

Orario
Ore 23.30

Ingresso
Con Milanodabere CARD Euro 10 invece di Euro 12