Notte bianca milanese

Notte Bianca Milanese: da Parigi a Roma a Milano, la ribalta dell'arte direttamente nelle strade

Milano che vive: sarà forse il nome di un'importante iniziativa dell'Assessorato Eventi Moda Turismo del Comune di Milano, che farà vivere al massimo, nella giornata del 19 giugno, Milano e i milanesi sulla scia delle Notti Bianche romane e parigine.

Assessore BozzettiL'intento dell'iniziativa è soprattutto di aprire l'anima di questa città per far emergere tutte le attività artistiche e culturali che solitamente rimangono sommerse. Milano è molto attiva da svariati punti di vista, tuttavia i milanesi sono a conoscenza solo di una piccola parte di tutto ciò che di interessante si fa in città.

Associazioni culturali, piccoli teatri, band musicali poco conosciute, ristoranti meno sponsorizzati: è soprattutto per loro che è nata l'iniziativa Notte Bianca Milanese " Milano che Vive", al fine di riscoprire una Milano attiva, vibrante e dimostrare che ha la capacità di essere centro produttore di idee e progetti.

"Da oltre tre mesi - dice l'Assessore Bozzetti (Assessorato Eventi Moda Turismo) -  abbiamo riunito un gruppo di lavoro formato da Gianmaria Longoni, Valerio Festi, Ruth Shammah, Mario Lavezzi e Massimiliano Finazzer Flory oltre al Tavolo del Turismo formato da tutti gli operatori e gli attori del settore turistico che condivideranno il progetto con noi (Camera di Commercio, Unione del Commercio, Fiera, Touring Club, Associazione Ristoratori, Associazione Albergatori, Associazione Locali Notturni), con l'obiettivo di valorizzare tutti gli eventi che già esistono a Milano e portarli nelle piazze".
Prosegue l'assessore: "La città si aprirà a tutti e diventerà teatro di eventi musicali, teatrali, gastronomici, di poesia, di shopping, facendo vivere strade, piazze, chiese, musei, ristoranti, bar, librerie, mercatini".

La manifestazione comincerà alle prime ore di pomeriggio del 19 giugno fino alle 4 del mattino, ma di certo sul programma degli eventi non si sa ancora niente, se non che in Piazza Duomo e in Stazione Centrale si terranno due concerti di altissimo livello.
Per maggiori informazioni bisognerà attendere alcune settimane. Nel frattempo è stato istituito il numero verde 800-510191, attivo da martedì 20 e utile per accogliere le proposte degli artisti che vorranno partecipare alla manifestazione e, successivamente, per dare informazioni ai cittadini.


di Angela Tomaiuolo