Mondo Beat tra buona musica e antichi sapori

Al Mondobeat Ristosound di Buccinasco basta un mucchio di canzoni dei New Trolls e una cena a lume di candela per risvegliare atmosfere passionali

Quando si arriva davanti al Mondobeat Ristosound di Buccinasco, alle porte dell'area metropolitana milanese, sembra di trovarsi in una zona senza tempo dove il calendario dei giorni si è fermato sotto le gonnelle della Beat generation. Una sorta di Hard Rock Café dall'aspetto made in Italy, progettato all’interno di un cascinale ottocentesco, dove due decenni musicalmente indimenticabili come gli anni ’60 e ’70 riecheggiano con prepotenza.

"Abbiamo aperto questo locale cinque anni fa - ci spiega il gestore Gianmaria Murru – perché volevamo riportare l’atmosfera della musica beat qui a Milano. Purtroppo molti hanno dimenticato che anche noi abbiamo avuto una bella tradizione di musica beat, attraverso quei gruppi e quelle voci che hanno segnato un’epoca. E anche chi non era milanese, doveva per forza passare da qui, perché era da Milano che iniziava tutto”. Entrando al Mondobeat Ristosound, sembra di attraversare un tunnel di ricordi, spulciando tra i memorabilia che sono appesi al muro: da vecchi dischi dei Beatles a copertine di album italiani, da chitarre dell’epoca ad una vecchia cinquecento dalle dimensioni originali. Imponenti lampadari antichi producono effetti luminosi particolari mentre una scala scultura rivestita a foglia d’oro conduce al guardaroba.

L’atmosfera è molto accogliente e molto invitante. I tavoli sono posti a semicerchio intorno al palco dove si esibiscono i grandi di artisti di quel periodo d’oro della beat generation del Belpaese: da Don backy a Rick Gianco, dai Giganti ai Camaleonti. E mentre io e la mia assistente prendiamo posto al tavolo, lo staff garbato del ristorante ci porta un gustoso vinello frizzantino, che apre ufficialmente la nostra cena a lume di candela. Ci gustiamo un antipasto misto (prosciutto crudo, salmone, insala di mele verdi con parmigiano, frittata di verdure, ricotta) seguito da un'accoppiata di primi (risotto con carne e pasta e fagioli) e da un gustoso piatto di carni rosse e bianche, accompagnate da un delicato tortino di riso. "Puntiamo ad una cucina molto semplice - ci spiega lo chef Loredana Piacentini - perché vogliamo recuperare una cucina tradizionale. Viviamo in una società sempre più frenetica che ci impedisce di prepare un'antica pietanza come la pasta e fagioli".

Mentre assopariamo un budino al cioccolato ricoperto di mou, sul palco del ristorante beat di Buccinasco salgono i New Trolls, la band genovese capeggiata da Nico di Palo, che fa scatenare il pubblico con pietre miliari come "Concerto grosso" e canzoni indimenticabili come "Quella carezza della sera". Si canta, si balla, tra nostalgia e vecchi ricordi, lasciando a malincuore questo posto dove ognuno di noi è riuscito finalmente a ritrovare un pò sé stesso.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati