La Lunga notte della Tentazione

Dal 1 giugno al 4 luglio due spettacoli all'Arsenale

Due dozzine di rose scarlatteSecondo De Benedetti il teatro, come la cucina, è una strana alchimia, guardando gli ingredienti è difficile capire che piatto verrà fuori. La Lunga notte della Tentazione, al Teatro Arsenale, è sicuramente un piatto comico molto ricco, ma di un umorismo che nasconde la tragedia.
La Lunga notte della Tentazione, per la regia di Marina Spreafico, è un appuntamento unico che riunisce due spettacoli: "Due dozzine di rose scarlatte" e "Muori amore mio" di De Benedetti.

"Muori amore mio" racconta le vicende di due amanti, Angelica (Maria Eugenia D'Aquino) e Bruno (Luca Fusi), che fanno di tutto per eliminare fisicamente il marito di troppo (Massimo Loreto). Quando il poverino morirà di cause naturali anche il loro amore clandestino si esaurirà.

Due dozzine di rose scarlatteLa seconda pièce, "Due dozzine di rose scarlatte" è l’opera più famosa dell’autore. Per un equivoco, e a causa di un mazzo di rose, un marito (Riccardo Magherini) fa la corte alla moglie (sempre la bravissima Maria Eugenia d'Aquino) sotto le vesti di un misterioso ammiratore. Con l’ingenua complicità dell’amico (Mario Ficarazzo), tutto si risolverà per il meglio.

La battuta più bella è proprio della donna che si rivolge al consorte e lo rimprovera di non avere mai avuto attenzioni tali nei suoi confronti...L’amore, per certi versi, è proprio una commedia.
Due ore e mezza che volano e allietano, per scoprire un autore ingiustamente sottovalutato, una location curiosa come una chiesa sconsacrata e un cast azzeccatissimo.
Complimenti anche a Vladimir Todisco Grande, voce e chitarra nella prima
commedia, governante nella seconda.


di Lucia Maccà

Teatro Arsenale

Orario
Feriali ore 21
Domenica ore 16.30
Lunedì riposo

Ingresso
Euro 15/13/11/8.5 

Infoline
02 8321999 / 02 8375896 (dalle 15 alle 19)
02 8321999 24/24h (segreteria telefonica)

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati