Il buongusto vola alto

Una terrazza, un libro e mille emozioni. Tutte da assaporare

Come sospeso tra terra e cielo, il Terrazzo Mediterraneo della Villa San Carlo Borromeo saluta l'estate esibendo tutto il suo splendore. E se da un lato volge lo sguardo al grande parco della storica dimora, dall'altro si apre alla città di Milano accogliendola in un morbido abbraccio. Un balcone leggero e leggiadro, accarezzato dalla brezza e impreziosito da una teoria di statue elleniche che ne incorniciano i due lati. Una finestra sull'antico e sulla modernità, sull'avvenuto e sull'avvenire, in un continuo scambio di emozioni e suggestioni.

PAGINE PRELIBATE - Ed è in questo idilliaco scenario, perfetto palcoscenico per un cocktail a base di frutta e fiori prima di cena, che martedì 20 giugno è stato presentato un novello libro edito da Trenta Editore (la cui titolare è Barbara Carbone) e dal titolo indubbiamente interessante: "Hotel di Gusto", elegantissimo excursus culinario che elegge a protagonisti trenta ristoranti di altrettante residenze italiane rigorosamente a cinque stelle. Curato da Gualtiero Spotti, giornalista specializzato in gastronomia e turismo, il volume intende approfondire e valorizzare il mondo della ristorazione alberghiera, quella che negli ultimi anni è riuscita a raggiungere alti livelli qualitativi grazie alla presenza di sapienti chef e di menu originali e innovativi. Una creatività che, finendo nel piatto, va a sfatare l'obsoleto concetto che lega le cucine degli hotel a una troppo stereotipata visione di impersonalità e standardizzazione. Ecco allora pagine eleganti e patinate, ingentilite da immagini preziose, pronte a raccontare delle mirabilia mangerecce a cui si può assistere sedendosi alla tavola di un albergo di classe. Tra cui non mancano esempi milanesi: il ristorante "Bulgari" del Bulgari Hotel, il "Don Carlos" del Grand Hotel et de Milan, il "Casanova Grill" del The Westin Palace, "Il Vico della Torretta" di Villa Torretta di Sesto San Giovanni e, ultimo ma non ultimo, il "The City" di Villa San Carlo Borromeo a Senago.

TRA LE RIGHE - Sei le pagine dedicate ad ogni tempio della bontà, con tanto di foto di camere, sale e piatti che hanno reso vanto alla struttura. Non mancano la storia dell'albergo e del ristorante nonché le ricette più ricercate. Un libro imperdibile, dedicato a tutti gli esteti del buon cibo e ai curiosi appassionati di leccornie. Dove trovarlo? In tutte le librerie italiane e svizzere (all'interno c’è anche la traduzione in inglese), nei principali circuiti di vendita on line e, ovviamente, negli alberghi coinvolti. Costo: 28 euro.

Info: www.trentaeditore.it

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati