Il bacio della donna ragno

Due uomini diversi legati dallo stesso filo

Il bacio della donna ragnoNella cella di una prigione sono rinchiusi due uomini molto diversi: un omosessuale e un terrorista. Apparentemente non hanno nulla in comune, se non le lunghe ore da passare insieme, scandite dalle luci che si alzano e si abbassano, in un susseguirsi di giorni tutti uguali.

E' l'istrionica verve di Molina, l'omosessuale, che trova il modo di scardinare la monotonia e la malavoglia, raccontando a Valentin, suo compagno di cella, le trame dei film che l'hanno maggiormente colpito.
Tra un racconto e l'altro, le differenze tra i due uomini si smussano, si assottigliano, assumendo i contorni di una ragnatela occulta, che
avvicinerà i loro mondi fino a farli entrare in collisione.

Il testo teatrale è tratto dell'omonimo romanzo di Manuel Puig, un libro pervaso di umanità, forza immaginifica e di un imperante motivo: il desiderio.
Molina desidera essere una donna e trovare un uomo vero, Valentin desidera essere un marxista tutto d'un pezzo, eppure si scopre a pensare ad una ragazza borghese. Il finale lascia immaginare che - complice l'oscurità di una notte senza luna - i loro desideri trovino per un attimo requie l'uno nell'altro, in un surrogato d'amore, in una speranza di felicità.

La regia di Antonio Sixty rappresenta i due carcerati come due anime bianche in un limbo candido. Anche per via della celeste musica di Michael Nyman (già colonna sonora del film "Lezioni di piano") si ha la sensazione che il giudizio di cui sono in attesa non sia solo quello terreno. Alle loro spalle, uno schermo replica quello che accade in scena, in una specie di alter ego della realtà, sfocato e distante.
Pezzi della trasposizione filmica di Hector Babenco irrompono nella rappresentazione, spartendosi le battute con i bravissimi Arturo Di Tullio (Valentin) e Gaetano Callegaro (Molina).


di Claudia Bavelloni

Dal 27 maggio al 18 giugno e poi dal 23 giugno al 25 giugno.

Teatro Litta

Orario
Feriali ore 21
Festivi ore 16.30

Ingresso
Euro 16
Martedì e mercoledì ridotto euro 10

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati