I Fenici

L'unione tra Occidente e Oriente. In esposizione Alla Biblioteca di Via Senato

All’interno della Biblioteca di Via Senato, tra le colonne del cortile interno, è stata inaugurata la mostra sui Fenici, in particolare sulla trasmissione della cultura orientale in occidente che durerà fino al 17 aprile 2005. In esposizione piccoli tesori della produzione artigianale fenicia che si comparano con la produzione occidentale, evidenziando come i modelli ideologici ed iconografici egiziani, assiri ed egei abbiano trovato diffusione all’interno delle culture mediterranee.

Intorno al 1000 a.C. i Fenici, con le loro "gaulos", avviarono un’ampia azione commerciale e coloniale in occidente (Sicilia, Sardegna, Lazio, Campania, sud della Spagna), spinti dalla necessità di reperire giacimenti minerari. La loro presenza influenzò la produzione artigianale occidentale che si diffuse presso le aristocrazie protostoriche e le classi dirigenti; infatti i vari reperti della mostra provengono da tombe principesche dell’Etruria come vasi di metallo, gioielli in oro e argento, avori, vetri, amuleti raffiguranti dei egizi.

Oltre ai manufatti di provenienza orientale, nel mediterraneo vennero prodotti oggetti fittili (skyphos, oinochoe, lucerne, statuette, maschere, protomi, anfore, brocche e olle) che imitarono le forme fenicie. Accanto alla produzione artigianale si collocano modelli di navi, esempi di monetazione, stele religiose e votive fino a documenti librari che testimoniano il perpetuarsi nei secoli del ricordo di questa potente civiltà.
Oltre alla mostra sono previste attività didattiche come ad esempio un laboratorio per la realizzazione di gioielli fenici in lamina e il Role Play, lo sbarco fenicio.

Di Leo Pedone

Biblioteca di Via Senato

Orario
Ore 10-18
Ore 14-21 il giovedì
Chiuso il lunedì

Ingresso
Euro 5/2,50

Infoline
02 76215314