Fa' la cosa giusta!

La fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili

Fa' la cosa giusta! Ma qual è la cosa giusta? La Fiera organizzata sabato 18 e domenica 19 marzo da "Insieme nelle Terre di Mezzo" prova a rispondere alla nostra domanda, in uno spazio dove tanti espositori offrono le alternative
per produrre, consumare e vivere in modo più sostenibile.

La fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili alla terza edizione è ricca di spunti e di iniziative: l'energia verde, gli agricoltori che vendono direttamente al cliente, i prodotti naturali e i luoghi in cui acquistarli. La visita si snoda tra percorsi di degustazione di formaggi, di torte con la farina di riso, di salse piccanti, avvolti nel pungente profumo di incenso. Tra gli stand si scopre che vivere con stile è ridurre il consumo di acqua ed energia, al fine di risparmiare sulla bolletta.

Alla fiera si trovano indicazioni per realizzare giardini e terrazze, orti e frutteti
con metodi di agricoltura biologica; sono proposte idee di turismo sostenibile per vivere viaggi fuori dall'industria turistica di massa, nel pieno rispetto delle risorse naturali, culturali e sociali. Il commercio equo solidale segnala prodotti alimentari, artigianato, oggettistica e tessuti di qualità controllata, promuovendo campagne ed iniziative a sostegno dei diritti umani, della finanza etica e della tutela dell'ambiente.

La visita della fiera è una passeggiata vivace che abbina i sapori dei paesi del Sud del mondo con l'atmosfera "oltre i confini" del suono del didgeridoo, strumento di legno pensato per non turbare l'equilibrio delle foreste. Dal consumo solidale ai pannelli solari, dalle vacanze in Perù ai cappelli di lana colorati, la fiera traccia un percorso enogastronomico che attraversa le piccole aziende agricole italiane e straniere, indirizza le modalità per un turismo responsabile ed interattivo con le popolazioni del luogo lasciando assaporare momenti di relax shiatsu e dolci divertimenti negli spazi per i bimbi.