Canta Cuba

Dalla rumba alla bachata fino al cuore di Cuba

Parte domenica 13 febbraio a La Rumba la prima edizione di Canta Cuba, l'evento che farà conoscere la cultura di Cuba e la sua bellissima musica, attraverso otto particolari eventi. Si esibiranno rinomati esponenti della musica popolare cubana di ieri, di oggi e di sempre. Da martedì 15 a giovedì 17 febbraio il biglietto comprende anche un ricco buffet di specialità cubane.

Buongiorno Israel,
lei è il proprietario del locale La Rumba ed è di origini cubane, vero?
Si, assolutamente provengo dall’Havana e mi sono trasferito a Milano nel 1998

Com’è nata questa idea di trasferirsi in una città come Milano, così diversa dalla calda Havana?
Milano ha sempre rappresentato una città di grande fermento culturale e in Europa era quella che più si avvicinava alla nostra cultura latina, nonostante il gran freddo come quello di questi giorni..

Già! È comunque un onore per noi accogliere una manifestazione come Cantacuba in cui gli italiani possono sentire più da vicino il vero mood caraibico. Come è nata l’idea di questo festival?
Cantacuba è nata per chi ha il piacere di approfondire la conoscenza dei ritmi cubani, al di là dei classici balli latini (salsa, bachata, merengue) che normalmente i locali propongono. Si ascolterà e ballerà altri generi di musica cubana di notevole rilevanza come il bolero e l’afro jazz.
Infatti sono previste tre serate speciali, nel cuore della settimana di CantaCuba caratterizzate da eventi e artisti di spicco

Ci parli della programmazione che il Festival ha in serbo per noi

Certo, Roberta, le serate speciali avranno luogo tra martedì 15 e giovedì 17 febbraio.
La serata di martedì 15, sotto il nome di Mojtojazz, sarà dedicata al jazz latino e accoglierà due ospiti d’eccezione: il sassofonista German Velasco e il bassista Jorge Reyes. I due artisti fanno parte dell’orchestra più importante al mondo, distintasi per il premio “Grammy” della musica latin-jazz e si esibiranno omaggiando i grandi interpreti cubani di questo genere musicale.
Mercoledì 16 febbraio
, si potrà ballare a ritmo di bolero, trova e nueva trova.

Ci può descrivere il genere musicale Bolero?
Certo, il Bolero è un genere di soul che si può identificare come “padre” di tutti i ritmi cubani.
Si tratta di una musica dai ritmi più dolci e lenti, quasi da romanzo.
Giovedì 17 febbraio
, la serata sarà "Morofibale" che significa: gioia, allegria.
Ci sarà un concerto folcloristico dedicato alla cultura afrocubana, accompagnato da tamburi e percussioni. Il percussionista Eduardo Cordova, esporrà inoltre una collezione di percussioni, costruite da lui stesso.

La settimana si concluderà con tre concerti formidabili: Venerdì 18 vedrà come protagonista, a ritmo di pilon, l’orchestra Pachito Alonso y sus Kini Kini; sabato 19 sarà la volta di Adalberto Alvarez, che farà ballare e cantare gli amanti del Son sulle note più eccitanti della musica cubana; domenica 20 è la serata di chiusura della manifestazione e Paulito FG farà ballare tutti coloro ai quali piacciono i ritmi più veloci.

Sono previsti animatori nel corso della serata anche per andare incontro a chi non è un vero professionista dei balli caraibici?
Alla manifestazione, durante tutta la settimana, saranno presenti a La Rumba tanti cubani che animeranno e coinvolgeranno le persone…

Immagino….all’insegna di una vera e propria “Rueda de Casino”, insomma.

Proprio così!

di Roberta Ruggiero