Babele

Un living bookstore dove conoscere tutte le sfumature della cultura omosessuale, fra nuove case editrici e arte

Ci sono luoghi dove il concetto di negozio si svincola dal puro commercio e si lega ad un modo di vivere riflessivo, raro da trovare in una metropoli dove l'imperativo all'individualismo è schiacciante. Poi si scoprono negozi dove ci si sente accolti, scaldati da uno sguardo che non è indagatore ma è complice e spontaneo. La libreria Babele in Via San Nicolao è inizialmente questo, una libreria speciale e fuori dai canoni per due motivi principali: la sinergia che s’innesca con il cliente e la ricerca stilistica che lascia stupiti ed accresce ogni volta la curiosità.

UN LIVING BOOKSTORE - La libreria Babele ha alle spalle 24 anni di attività e da 7 anni si è creata in Via San Nicolao una nicchia di calore e letteratura alternativa che tratta cultura omosessuale in tutte le sue sfumature, video, libri sia narrativa, inchiesta o poesia, riviste e tempo anche mostre ospitate e presentate dal proprietario ed appassionato Rolando Canzano. Rolando dopo tre anni da dipendente è diventato gestore di Babele, libreria che si distingue dalle altre in primis per il concetto di luogo da vivere, fra luci calde che piovono da un eccentrico lampadario rubino e scaffali di libri scelti con occhio curioso. Come ama confidare Rolando, studia i clienti che entrano non per curiosità fine a sé stessa, ma per sapere come consigliare chi ha scelto una letteratura nuova, chi vuole scoprire nuove storie ed atmosfere.

IL SOTTOBOSCO EDITORIALE - Il fiore all'occhiello della libreria è sicuramente la ricerca editoriale che viene seguita personalmente da Rolando e dal suo compagno, una selezione attenta e coraggiosa, dove si sceglie di puntare sulla novità di piccole case editrici (fra cui quella della libreria stessa), e non di rifarsi a imponenti etichette da casi editoriali. La prerogativa della libreria è quella di far conoscere la cultura omosessuale prelevandola dalla troppo facile caricatura o nicchia, e di farla conoscere nella sua gamma dai film internazionali alle riviste di moda e design, ai cataloghi di arte e costume che completano la ricca offerta di cultura dell’amata carta stampata. Manoscritti o tirature limitate arrivano direttamente alla libreria e, una volta riconosciuto il valore innovatore e lo stile, vengono aggiunti alle scaffalature senza mai subire l’umiliazione della mise di costa.

LA CULTURA A 360° - Non c’è soltanto letteratura fra le mura della Babele anche se come libreria di cultura omosessuale è la più fornita a Milano. A testimoniare la vivibilità del negozio, vi è un ampio spazio al piano inferiore, dove mostre ed incontri culturali sono il completamento di una proposta che si dissocia da luoghi comuni ridondanti. L’omosessualità è un mondo aperto a chiunque e la clientela può perdersi per ore in una continua scoperta di titoli raramente reperibili, postazioni internet, t-shirt da crearsi su misura, pareti rosse e legno. Oppure lasciarsi indirizzare da Rolando in autori e chicche dalla narrativa alla poesia. Qui ci si sente a proprio agio, confermando che il grande lampadario rosso che accoglie all’ingresso è davvero un cuore che scalda e noi possiamo stare beati a leggere, l’ozio più sacro.

 

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati