Ailoviù

Ailoviù al Teatro Franco Parenti

L'uomo sta alla birra come la donna all'Hagen Daz.
Oppure, il maschio è per il calcio quello che la donna è per lo shopping.
Sono continue "proporzioni" musicali quelle che si assorbono seduti nella sala Pirelli del Teatro Franco Parenti, mentre sul palco ci sono Marisa e Paola Della Pasqua, Luca Sandri e Roberto Recchia.

AiloviùI quattro, bravissimi, moschettieri che mettono in scena Ailoviù. Sei perfetto, adesso cambia, il musical che dà continue stoccate comiche e irriverenti al rapporto tra uomo e donna.
Ailoviù nasce nel 2000, quando il regista Vito Molinari, leggendo la sceneggiatura spagnola del musical, ha deciso di allestire anche in Italia questo spettacolo che da sei anni è in scena con enorme successo al Westside Theater di Broadway.
Dimenticate le produzioni faraoniche, quei musical monumentali di grande impegno finanziario e organizzativo, Ailoviù è un piacevole ritorno alla Rivista musicale in cui i quattro protagonisti fanno tutte le parti - recitate e cantate - dei 24 sketches che si susseguono senza lasciare un minuto di tregua allo humor della sala.
E non solo! Cambiano anche le scenografie nei pochi secondi in cui le luci si abbassano e sale in primo piano la musica del pianoforte e del violino, che accompagnano lo spettacolo dal vivo.

Ed è con questa formula e questo spirito che si compie questa carrellata impietosa attraverso tutte le sfumature del rapporto di coppia:
la carrierista che non ha tempo da perdere e, al primo appuntamento, propone di saltare direttamente al litigio che porterà alla rottura; la coppia sfigata che sogna di essere come George Clooney e Megan Gale; il matrimonio fatto più per paura di non trovarne un altro, che per vero amore.
E dopo questa occhiata comico-grottesca agli aspetti della "singletudine" si passa al secondo atto, che sposta l'attenzione sulla vita matrimoniale: la routine, le nevrosi, la sopportazione. 
E' impossibile non riconoscere noi stessi in questi caratteri, le nostre inclinazioni, le nostre fisse, le nostre stesse manie, anche se caricaturate, gonfiate e cantate a tinte forti.
Come finisce Ailoviù? Finisce con le mani screpolate per il tanto applaudire, con un sorriso sulle labbra che non vuole spegnersi più e con un motivetto che continua a ronzarti in testa.

Ailoviù. Sei perfetto, adesso cambia è andato in scena al Teatro Franco Parenti dal 18 novembre all'8 dicembre.

Testo e liriche di Joe Di Pietro
Musiche di Jimmy Roberts
Regia di Vito Molinari
Con Marisa Della Pasqua, Paola Della Pasqua, Luca Sandri, Roberto Recchia