Addio Poldo

La Milano degli eventi porge l'ultimo saluto a Mario Longhi, l'inventore di Il Fidelio

Persino la Milano dei mille divertimenti e delle mille serate si blocca di fronte all'inesorabilità del tempo che si ferma, della vita che si assopisce. Si piange oggi la scomparsa di un personaggio storico negli ambienti piu festaioli di Milano, Mario Longhi. Il suo nome è legato da anni ad uno degli eventi più affascinanti e seguiti della nostra città: il Fidelio.

Chi ha conosciuto Mario, per gli amici Poldo, non riesce che a ricordarlo con entusiamo. La sua gentilezza e i suoi modi di fare non passavano mai inosservati. Sul  lavoro era considerato un gentiluomo della pubbliche relazioni, il suo concetto di divertimento molto particolare contagiava tutte le persone che collaboravano con lui. Si dice che avesse il tocco magico per rendere una serata particolare e unica.

L'intero staff del Fidelio, nella voce di Daniele Orlando, suo storico collaboratore, si unisce in un ricordo compresso in qualche riga, per rendere l'idea, per chi non
l'avesse conosciuto, di quanto sia stata speciale la vita di Mario Longhi per i tanti amici Poldo.

"Mario Longhi, semplicemente Poldo, era una persona speciale come poche ce ne sono ancora e cosi dobbiamo ricordarlo - ricorda commossa Daniela - Era leale, solare attento, affetto da quella gioiosità tutta piacentina inevitabilmente contagiosa, del tutto genuina. Poldo ci ha lasciato una lezione importante di vita, insegnangoci ad affrontare il lavoro col sorriso, il buon umore ma anche tanta serietà. In un ambiente particolare come quello notturno il suo comportamento è ancor più da rispettare e stimare. Un vero modello di stile. Gli vogliamo bene e davvero non lo dimenticheremo mai. Resterà sempre nei nostri cuori". A questo ricordo si unicono con affetto e ammirazione anche Daniele Orlando, Isa e tutto il Fidelio- Milano.