Settembre va veloce

Riposti maschera e boccaglio, non c'è tempo per la nostalgia. La città riprende i suoi ritmi: segnarsi gli appuntamenti in agenda

Il rientro dalle ferie è sempre traumatico, per far scudo alla nostalgia canaglia la miglior strategia è quella di buttarsi a capofitto nella vita culturale della città, riempire il calendario di quelle occasioni che ci addolciscono questi primi giorni di settembre. Il mese comincia subito con MiTo e i suoi mille appuntamenti musicali per ogni palato, ma anche con Milano Settembre Cinema: la serie di iniziative voluta dal Comune di Milano e tutte dedicate alla settima arte, con proiezioni speciali a partire da Panoramica, una rassegna delle pellicole più belle di Venezia e di Locarno. Domenica 7 alle ore 11.30 alla Fnac di Via Torino si terrà un "incontro guida" sugli eventuali percorsi nella loro visione. Ma andiamo per ordine.

A DI ARTE -
Le fashion victim che hanno dilapidato i propri averi in souvenir possono rifarsi gli occhi con la mostra che Triennale Design Museum dedicherà a Salvatore Ferragamo, cesellatore di scarpe e borse che hanno fatto sognare un'epoca, la cui perizia trasuderà dagli esemplari rigorosamente posti sotto vetro, e il portafogli sarà salvato (fino al prossimo acquisto). La personale della fotografa francese Lise Sarfati alla Galleria Carla Sozzani tocca invece temi più delicati  - e dunque impegnativi - come il rapporto genitori / figli, ma la luce e i colori dei suoi scatti meritano una visita, senza contare come l'incantevole cornice di 10corsocomo abbia il potere di sollevarci per un attimo da terra grazie alle raffinatezze in vendita che sempre propone: che siano libri, dischi, abiti o accessori. Arte in senso classico invece a Palazzo Reale, che inaugura il suo settembre con i capolavori della collezione Terruzzi nella mostra intitolata Da Canaletto a Tiepolo.

L DI LEGGERE - Gli appassionati di sport si godono già l'inizio del Campionato di Calcio, ma per chi non si accontenta di stare sugli spalti, venerdì 12 al Mondadori Multicenter di Piazza Duomo il giornalista Pietro Cabras presenterà il suo libro Facchetti. Calciatore e gentiluomo, dedicato ovviamente al dirigente neroazzurro Giacinto Facchetti (ore 18.30). Righe più auliche sono quelle scritte da Lalla Romano, righe che rivivranno grazie alle letture promosse alla Biblioteca Sormani dall'11 settembre, fino a fine mese. La libreria White Star Adventure prpone invece racconti di viaggi intensi ed emozionanti e ricomincia il suo ciclo di incontri con l'autrice di Gli Inca. Storia e tesori di un'antica civiltà, Carolina Orsini (18 settembre, ore 18.30).

V DI VEDERE (E RIVEDERE)- Il Cinema Gnomo ci ha abituato alla sua sfilza di rassegne. La prima "dell'anno scolastico" è Rotaie cinematografiche, tutta dedicata al tema del treno al cinema. Sarà l'occasione di rivedere su grande schermo film come Assassinio sull'Orient Express o Cassandra Crossing. Non è da meno la Cineteca Italiana che propone allo Spazio Oberdan (a partire dal 18 del mese) i film che a parere del pubblico sono più rappresentativi del 1968. Da non perdere Fino all'ultimo respiro di Jean Luc Godard, Easy Rider di Dennis Hopper e 8 e 1/2 in versione restaurata. Tutto nuovo invece è Mama Mia! che verrà dato in anteprima al cinema Gloria il 16 settembre (prenotarsi dal giorno 6).