Rinascimento Ritrovato

Nel suo antico splendore, riapre al pubblico domenica 18 febbraio il Convento dell'Annunciata di Abbiategrasso

RECUPERO ARCHITETTONICO - Alle porte da Milano si trova Abbiategrasso, che già da tempi lontani sta dimostrando la propria attenzione per il rivalutamento artistico. Qui sorge il quattrocentesco Convento dell'Annunciata che dal 18 febbraio ritornerà a essere un monumento aperto al pubblico. Il recupero architettonico dell'edificio e una capillare opera di restauro condotta da Pinin Brambilla Barcilon hanno riportato alla luce l'intero ciclo di affreschi che oggi risplende sulle pareti dell'abside della chiesa, con le Storie della Vergine datate 1519 e firmate dal pittore caravaggino Nicola Mangone detto il Moietta, noto nell'ambito dei leonardeschi. Sono stati anche restituiti al pubblico gli affreschi delle pareti e della volta del refettorio.

BRAMANTE E LEONARDO - Per celebrare l'evento e a coronamento dell'importante intervento di recupero architettonico e artistico del complesso dell'Annunciata dal 18 febbraio al 20 maggio si terrà la mostra Rinascimento Ritorvato. Nell'età di Bramante e Leonardo tra i Navigli e il Ticino, che presenterà una selezione di capolavori di Maestri leonardeschi - Bernardino Butinone, Bernardino Zenale, Marco d'Oggiono, Bernardino Luini e Bramantino – in grado di raccontare la storia di un territorio che è stato teatro di una grande stagione del Rinascimento lombardo.