Museo del Cinema di Torino

All'interno della Mole Antonelliana ha sede una delle istituzioni culturali più famose e più vive della città

Si è appena concluso il Festival del Cinema a Cannes che come ogni anno attira su di sè una fortissima attenzione mediatica come qualsiasi altro evento riguardante il cinema. Il mondo cinematografico dai Fratelli Lumière ad oggi ha sempre attirato il pubblico e Torino gli ha dedicato un Museo.

IL MUSEO E' SPETTACOLO - Il Museo del Cinema inaugurato nel 2000 ha un ricco patrimonio di collezioni: settemila pellicole tra cinema muto e sonoro, novemila apparecchi e oggetti d'arte, centoventicinquemila documenti fotografici, ventimila volumi e trecentomila tra manifesti e materiali pubblicitari. Il tutto si articola su cinque piani di allestimento diviso in varie sezioni: l'Archeologia del cinema dove spettacoli ottici e lanterne magiche "rispolverano" gli albori cinematografici, l'Aula del Tempio dedicata ai diversi generi del grande schermo dal western alla fantascienza, la Macchina del Cinema dove lo spettatori apprende i segreti della "settima arte" attraverso lo studio di "pezzi" di pellicola ed infine la Galleria dei Manifesti dove sono esposte le locandine dei film più famosi. Al termine della visita si può salire con un futuristico ascensore alla cima della Mole Antonelliana e osservare tutta Torino dall'alto.

LO SPETTACOLO AL MUSEO - Una delle peculiarità di questo museo è la sua interattività data da un calendario ricco di iniziative. Tra le più importanti la presenza della multisala del Cinema Massimo che vanta una ricca programmazione di rassegne cinematografiche per tutti i gusti. Da maggio fino ai primi di luglio è presente La voce segreta delle parole proiezioni di pellicole tra le più importanti della stagione  passata in lingua originale. Un'iniziativa che contribuisce all'integrazione culturale e sicuramente al miglioramento della conoscenza di una lingua straniera. Inoltre ogni mese vengono organizzati incontri con importanti registi, questo mese è la volta di Alejandro Jodorowsky, artista poliedrico che ha firmato film surrealistici come El Topo e La Montagna Sacra e serate dedicate a personaggi cult del cinema come Anthony Mann, uno dei maggiori registi di western. A tutti buona visione!