Ma che bel Castello!

Restyling per il Castello Sforzesco in vista dell'Expo 2015

Il Sindaco Letizia Moratti ha presentato un programma di interventi museografici e nuovi servizi al pubblico al Castello Sforzesco. "Tre sono le linee di intervento: aprire più spazi al pubblico, svecchiare gli allestimenti museali e proporre esposizioni moderne, flessibili e coinvolgenti, aprire nuovi servizi di accoglienza di livello internazionale, senza alterare l'identità del luogo ovviamente", parola del Sindaco. Da qui all'Expo 2015 si penserà al rinnovo degli allestimenti museali, insieme al recupero di importanti parti architettoniche.

Saranno coinvolti nel Progetto Castello gli spazi del Cortile delle Armi dalla Torre del Filarete fino alla Rocchetta. Verrà recuperato e attrezzato il Rivellino di S.Spirito con accessi facilitati ad ogni tipo di pubblico, mentre l'ex-ospedale spagnolo diventerà una Sala Conferenze. E ancora tra le novità, la creazione di un ristorante di alta cucina presso le merlate e di una caffetteria dehors temporanea, sorgerà poi un Centro per la Storia della Grafica. Riallestimento previsto per il Museo delle Arti Decorative e l'ingresso dei Musei del Castello (biglietteria, bookshop e guardaroba), il Museo degli Strumenti Musicali diventerà Museo della Musica. Gli spazi attuali della Biblioteca Trivulziana e dell'Archivio Storico Civico e delle collezioni lapidee e di scultura decorativa diventeranno un deposito consultabile delle memorie architettoniche della città.