La Foglia Sacra degli Dei

Al Festival LatinoAmericando si apre una mostra permanente sulla foglia di Coca, arricchita dalle belle foto di Anna Maspero

LA FOGLIA DI COCA - E' sicuramente un prodotto molto controverso ma appartiene alla cultura sudamericana. Ci riferiamo alla foglia di coca, che nasconde un passato storico notevole. Di fatti, sono pochi a sapere che ha  avuto un ruolo principale nella cultura e nella simbologia degli Indios. Se spulciamo la cartina geografica delle popolazion andine notiamo che popoli come gli Aymara e i Quechuas della Bolivia o del Perù hanno concentrato nel mito della foglia di coca segni che andavano oltre i riti e le leggende: quelli curativi e terapeutici.

LA FOGLIA SACRA DEGLI DEI - Ieri è stata inaugurata, alla presenza del direttore artstico Franca Fabiani, della dottoressa Emma Maria Cucchi, della scrittrice e fotografa Anna Maspero, la mostra permanente "La Foglia sacra degli Dei", che resterà aperta fino alla fine della kermesse. "E' un progetto coraggioso e di grande attualità - ci spiegano gli organizzatori - a cui abbiamo dedicato tempo e passione interpellando i maggiori esperti in ambito scientifico e socio-antropologico. E' un onore poter presentare per la prima volta in Italia, in esclusiva all’interno del festival, una mostra che intende fare emergere gli aspetti meno conosciuti di questo prodotto". 

UN VIAGGIO TRA CULTURA E TRADIZIONE - La mostra offre ai visitatori l'opportunità di avere un’informazione corretta e obiettiva su un argomento delicato. L'evento, ideato dal direttore artistico e culturale del festival e realizzato con la collaborazione dell’Associazione Rayos de Sol e del Museo boliviano della Coca, si snoda in una suggestiva ambientazione scenografica che, con l’ausilio di proiezioni e audiovisivi, ripropone l’ambiente di coltura e di uso tradizionale della coca. A margine della mostra saranno organizzati dibattiti a carattere medico-scientifico che porranno l’accento sulle potenzialità terapeutiche.

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati