La Bella Estate dell'Arte

15 grandi mostre d'arte del '900 arricchiscono la città di Milano

"La Bella Estate dell'Arte è il primo grande appuntamento che animerà in contemporanea le principali sedi espositive milanesi con le opere di importanti artisti internazionali e italiani. Un'estate "infuocata": a Milano troveree tutto quello che alla Biennale di Venezia non avete visto." Parola di Sgarbi. E il bello dell'arte di quest'estate è che con un biglietto unico di 20 Euro potrete godervi tutte le esposizioni.

A PALAZZO REALE - Dal Museo di Villa Belgioioso giunge alla Sala delle Cariatidi Il Quarto Stato di Pellizza da Volpedo. Grande mostra del colombiano Botero, dalle opere storiche a quelle sul Circo al monito terribile dato con la serie sul carcere di Abu Graib. Un viaggio alla scoperta della pittura del nostro Paese con Arte Italiana 1968 - 2007, lo sviluppo del gusto estetico dalla Pop-Art all'Anacronismo, alla Transavanguardia, ai Nuovi Nuovi alle diverse scuole. La ricerca artistica di Gianfranco Ferroni a confronto con Boccioni, Dix, Freud, Giacometti, Blake, Morandi e altri. Ampia retrospettiva su Ivan Theimer, scultore elegantemente visionario, artefice degli obelischi del Palazzo dell'Eliseo a Parigi. Le invenzioni del più grande architetto italiano degli anni' 20-'30, Giò Ponti. Le opere del più grande e più sconosciuto artista italiano anni '30, Mario Cavaglieri

IN GIRO PER LA CITTA' - Julian Schnabel, multiforme e creativa mente, pittore, scenografo, regista alla Rotonda della Besana. Stephan Balkenhol, sculture in legno sensibili ed ironiche al PAC. Arte e Omosessualità, l'omoerotismo visto dall'arte a Palazzo della Ragione. Lodolandia, il Castello Sforzesco e la città si accendono delle sculture di luce di Lodola. La mia Africa con Alberto Moravia, foto di Lorenzo Capellini con commenti di Moravia e The Lydia series di Antonio Ciccone al Museo di Storia Contemporanea. La Femme Nue di Picasso sbarca al punto ExhibAir a Malpensa, mentre i Nevrotici Metropolitani di Kurt Laurenz Metzler si aggirano per la Stazione Centrale.