Il nuovo Ex-Ansaldo, è quasi magia

Da maggio i lavori dell'Ex Stecca Acciaierie Ansaldo di zona Tortona. Ci saranno teatri, negozi, ristoranti e un ostello

Tutto si trasforma. La legge del padre della chimica Lavoisier si concretizza nel cuore di zona Tortona, a Milano. È qui, tra via Bergognone e via Tortona, che sorge il corpo centrale dello storico stabilimento Ansaldo, acquistato dal Comune negli anni Novanta per dare vita a iniziative culturali ma da troppo tempo ormai fermo.

L'Ex-Ansaldo oggi cambia volto grazie a un progetto che il Comune, con Arci Milano, Avanzi, esterni, h+, Make a Cube3, sviluppa proprio all'interno dell'Ex Stecca delle Acciaierie. Dal mese di maggio partono i lavori di ristrutturazione dei quasi 6.000 metri quadri che documentano la natura industriale della città e che faranno di zona Tortona un polo sempre più forte del Made in Italy a livello internazionale.

Il nuovo Ex-Ansaldo si trasforma in una nuova fabbrica culturale

L' Ex-Ansaldo si trasforma in una nuova fabbrica di produzione culturale

negli spazi ex-ansaldo, ristoranti, negozi, teatri, laboratori notturni e un ostello

L'imponente struttura sarà una moderna fabbrica di produzione culturale. Nelle aree delle Acciaierie di zona Tortona ci saranno grandi luoghi di incontro, di studio e di lavoro, aperti anche di notte, con laboratori e negozi, serre e cucine.

Le due grandi sale al pianterreno ospiteranno un bar-gastronomia, un bookshop, un cineteatro, diversi palchi per spettacoli e musica live. Al primo piano, spazio ai laboratori e al co-working. Un ostello sarà invece la residenza ideale per ospiti e artisti di passaggio, e poi ancora il ristorante, tra laboratorio e azienda agricola, valorizzerà la produzione e la trasformazione di materie prime.

Non finisce qui. Le grandi aule della fabbrica finora vuote avranno una nuova faccia. Diverse sale prova, una sala giochi, una piccola Arena, un teatro, venue per spettacoli, prove teatrali e di danza, showcase ed eventi serali.

"Sì, Milano è proprio bella, amico mio, e credimi che qualche volta c'è proprio bisogno di una tenace volontà per resistere alle sue seduzioni". Scriveva così Giovanni Verga, celebre autore de I Malavoglia, in una lettera all'amico e collega Luigi Capuana alla fine del 1800. Nulla di più vero anche due secoli dopo.

Il nuovo Ex-Ansaldo si trasforma in una nuova fabbrica culturale

Al via da maggio i lavori per il restauro del nuovo Ex-Ansaldo di zona Tortona