I Principi e le Arti

Amore per l'arte e l'eccellenza nella collezione della casata del Liechtenstein

AMORE PER L'ARTE E L'ECCELLENZA - Quattro secoli di collezionismo sono celebrati nella mostra I principi e le arti. Dipinti e sculture dalle Collezioni Liechtenstein, nella nuova Sala del Collezionista del Museo Poldi Pezzoli fino al 17 dicembre. Il legame fra la casata dell'antica famiglia di origine austriaca e Gian Giacomo Poldi Pezzoli si torva nell'amore per l'arte e per l'eccellenza. La mostra propone capolavori di altissima qualità e valore artistico, dipinti, ritratti, sculture.

DIPINTI - Come non riconoscere le tenui tonalità di un morbido Peter Paul Rubens in Marte e Rea Silvia? Il grande pittore fiammingo rappresenta i geitori di Romolo e Remo con toni cangianti e decisi, ma di una morbidezza inconfondibile. Il consiglio alla vendetta di Francesco Hayez incarna il tema della vendetta amorosa. A fare da sfondo è una Venezia dalla pallida alba su cui si stagliano due materiche figure: una giovane donna che viene spinta da un'altra mascherata a vendicarsi dell'amante fedifrago. Il dipinto venne presentato per la prima volta a Brera nel 1851.

RITRATTI - Immancabile un Van Dyck con il Ritratto di Maria De Tassis, uno dei più celebri ritratti considerato un capolavoro del 1630 del Maestro. La pennellata ricca e vibrante rende vivo il dipinto, donando freschezza e candore al giovane incarnato. Ogni dettaglio, elegante e raffinato, ha la sua importanza. Sprofondata nei sogni di Friedrich von Amerling è un altro chiaro esempio di vicinanza al vero fino a confondersi con la realtà, soprattutto nella trasparente luminosità degli occhi della giovane fanciulla ritratta. Un salto in Italia, con Francesco di Cristofano, detto il Franciabigio, e il suo Ritratto di uomo del 1517. Pittore di origine e formazione fiorentina, fu collaboratore e amico di Andrea del Sarto. Questo ritratto è di chiara influenza raffaellesca ed è di una forte profondità psicologica.

SCULTURE - Molte sono le opere di valore della casata Liechtenstein e i pezzi in mostra al Poldi Pezzoli sono un'accurata scelta di oggetti italiani. Fra di essi lo Scudiero di Bertoldo di Giovanni, il Marisa/San Sebastiano di Andrea Mantegna, Venere che castiga Amore e il Davide con la testa di Golia di Giovan Francesco Susini.