Giornata FAI di Primavera

L'ultimo week end di marzo è consacrato alle bellezze del Paese

Si chiama Giornata FAI di Primavera, ma in realtà sono due: sabato 28 e domenica 29 marzo vengono aperti al pubblico (come da tradizione del Fondo Ambiente Italiano) quei luoghi che abitualmente sono inaccessibili: siti archeologici, borghi medioevali, chiese settecentesche, palazzi antichi, moderni o contemporanei. A Milano si segnala per rilevanza l'eccezionale apertura della Biblioteca Ambrosiana, con visita alla Sala Federiciana e al Cortile degli Spiriti Magni dell'istituzione fondata da Federigo Borromeo nel 1609; nonché la visita al nuovo e chiacchierato palazzo dell'Università Bocconi.

Ecco le location coinvolte dal FAI che riguardano la provincia milanese e che saranno visitabili con percorsi liberi o guidati: Veneranda Biblioteca Ambrosiana, Università Bocconi, Palazzo Rocca Saporiti (Corso Venezia, 40), Museo Fonderia Barigozzi (Via Thaon di Revel, 21), Fonderia Artistica Battaglia (Via Stilicone, 12), Palazzo Edison (Foro Bonaparte, 31), Palazzo Mezzanotte – Sede della Borsa Italiana (Piazza degli Affari, 6). E ancora, Banca Cesare Ponti (Piazza Duomo, 19), mentre un posto di rilievo è riservato a Villa Necchi Campiglio: aperta sabato e domenica eccezionalmente dalle ore 10 sino alle 18, con visite guidate su prenotazione (telefonando allo 02 76340121 o scrivendo a fainecchi@fondoambiente.it), visita libera al giardino. Infine, nell'elenco rientrano anche i Musei Civici del Castello Sforzesco: solo per sabato 28, dalle ore 14 alle 17.30, con visite guidate in inglese, arabo, rumeno, spagnolo, filippino, ucraino.

  • INFO
    Per tutti i Beni, apertura sabato 28, dalle ore 14.00 alle ore 16.50; domenica 29 dalle ore 10.00 alle ore 16.50.
    Corsie preferenziali per gli iscritti al FAI; possibilità di iscriversi al Fondo Ambiente Italiano in loco. Visite guidate (gruppi 25 persone) ogni 10 minuti. Sabato 28, dalle ore 10.00 alle ore 13.50: ingresso riservato ai soli iscritti al FAI.