FUORI PORTA: Bergamo è scienza

Bergamo alta si veste di chimica e biotecnologie… e gioca con la teoria del caos fino al 15 ottobre

BERGAMO SCIENZA - "La nostra conoscenza, se paragonata alla realtà è infantile, ma è il bene più grande di cui disponiamo". Così BergamoScienza apre le porte della città alta ad un programma ricco di appuntamenti ed eventi. Dal 28 settembre al 15 ottobre Bergamo ospita oltre 50 appuntamenti di divulgazione scientifica: tra conferenze, tavole rotonde, incontri con i giovani, mostre e laboratori interattivi, spettacoli teatrali, musicali e di intrattenimento la cittadella della scienza spazia dalla genetica alla musica e alle neuroscienze, dalle telecomunicazioni e Internet alla fusione nucleare ed ecologia, dalle nano e biotecnologie alla matematica e teoria del caos.

GRANDI MENTI - Ad aprire e chiudere la manifestazione due dei massimi esponenti del panorama scientifico contemporaneo: Marvin Minsky, uno dei padri dell'intelligenza artificiale e fondatore del MediaLab del M.I.T di Boston, e Paul Crutzen, premio Nobel per la Chimica nel 1995 grazie alla scoperta del meccanismo di formazione del buco dell'ozono. E  poi BANG! IL RESPIRO DELLA NATURA sprigiona la  MACCHINA DELLE EMOZIONI oppure l'ARTE E ANIMAZIONE DIGITALE apre LO SCRIGNO DELLA VITA". Il programma è un inno alla creatività e all'invenzione e propone IL CEMENTO PER L'AMBIENTE o IL CORPO UMANO COME AL CINEMA.

Il programma è disponibile all'indirizzo www.bergamoscienza.it/scaricapdf/programma.pdf