Elan vital, pura bellezza cromatica

Slancio vitale che sboccia dai fiori fatali di Dany Vescovi

Fiori che dischiudono cromatismi abbaglianti. Petali destrutturati per aprire l'occhio all'odore di ciò che la Natura ci ha donato, per ispirare poetiche amorose e rallegrare tombe dormienti.

PURA BELLEZZA - Il fiore da anni è la musa di Dany Vescovi, artista e docente di Cromatologia all'Accademia di Brera. Fino al 30 gennaio 2008 a MyOwnGallery, concezione astratta e nuova figurazione italiana s'incontrano in Elan Vital, senza strizzare l'occhio alla dissacrazione, all'ironia o al sociale. Dipingere un soggetto per esprimerne la bellezza, per farne godere del contenuto, per tirare fuori la sua struttura, per far bere alle menti la linfa vitale. I petali morbidi diventano di caramella e smalto; come unghie di una bellissima femme fatale che sfiorano una bocca rosso fuoco, pennellate e le linee verticali destrutturanti graffiano dolcemente e scompongono la visuale. Quel che alla vista appare frammentato si ricompone nell'immagine del fiore che ognuno di noi ben conosce... o credeva di conoscere.

SLANCIO VITALE - Piante che si aprono ad accogliere creature in cerca di conforto. Fiori che spronano al vivere le sfumature dell'esistenza. La forza del colore si avvicina a quella di Marc Quinn, ma qui le uniche prime donne sono le corolle profumate a cui ciascuno può conferire l'odore preferito. Prendete un po' di Pop Art americana, ascoltate le lezioni di James Rosenquist, dando spessore alla sua cartellonistica e italianizzandola nella qualità, un po' di decorazione preziosa ed ecco il nettare autonomo della bellezza artistica proposta da Dany Vescovi! Ecco lo slancia vitale (èlan vital)...

© Copyright Milanodabere.it - Tutti i diritti riservati