Tutti fuori per la moda

Per il Fuori Salone l'headquarter della moda si veste a festa tra installazioni e vernissage

La febbre del design impazza e Milano, in occasione del Fuori Salone, si veste di un gran caos creativo. Ogni quartiere da Zona TortonaIsola, fino ad arrivare al nuovo distretto Ventura Lambrate, è un'industria a cielo aperto di idee, colori ed emozioni. Le strade si riempiono di giovani artisti provenienti da tutto il mondo e di curiosi visitatori, design addicted, pronti a guardare, fotografare e a nutrirsi di arte.

GIRA LA MODA - Il mondo del fashion non rimane certo immune da questa ondata di estro e innovazione. La cornice è spesso borderline: accanto alle grucce preziose e agli abitini in seta stampata, installazioni di giovani talenti si incastonano con prepotente originalità. Così la vetrina della boutique di Pucci diventa un gioiello: un gioco di specchi e motivi geometrici. I Fratelli Rossetti fanno fare, invece, un salto indientro nel tempo. Quando il disco fucsia faceva diventare i bambini stilisti per un attimo. Questo il mood ricreato con Le Poupettes di Ivo Bisignano. Accanto a scarpe e accessori, la vetrina si trasforma in un piccolo teatro di bambole di carta bristol vestite con outifit e accessori in pelle del brand.

MY SWEET MILANO - Un atto d'amore verso la capitale meneghina è quello fatto da Kartell. Un mix di arte, dalla moda alla cucina, dà vita a un'inedita collezione di icone rivisitate e milanesizzate. Qualche nome? Per la moda le maison Aspesi, Dolce & Gabbana e Missoni o per l'architettura Philippe Starck e Tokujin Toshioka. E ancora per l'universo culinario gli chef Carlo Cracco e Davide Oldani. Ogni partecipante al progetto ha scelto uno dei pezzi cult del brand e lo ha trasformato secondo il proprio stile, gusto e creatività.

SECRET GARDEN - Una chicca? Il giardino segreto dall'anima ecosostenibile di Patrizia Pepe. Grandi fiori, steli e insetti, realizzati in cartone alveolare, interagiscono con gli abiti e gli accessori della nuova eco collezione, per ricreare un paesaggio onirico e giocoso. A4Adesign, giovane azienda specializzata nel design eco-friendly, ha realizzato i complementi d'arredo, in cartone riciclato e riciclabile, dello shop. Tra leggerezza e poesia il design incontra la moda con un approccio etico.

PREZIOSE MAPPE - Tanti i percorsi. Mille gli angoli o gli showroom da scovare. Spesso tra una fotografia da scattare o un'emozione da vivere ci si perde nei meandri della città. Ecco perché Rosso Ciliegia presenta il suo Design Trotter, un ciondolo, limited edition, disegnato da Gasparre Buzzatti che riproduce la mappa di Milano e della movida targata Design Week. Il prezioso ornamento è un oggetto dedicato a chi vive il Fuori Salone intensamente.

EVENTI & CO - Al tramonto, dopo un lungo percorso tra mostre e pillole di arte, ci si rilassa e diverte con i cocktail organizzati dalle varie maison. La Brera Design Night apre le porte di negozi e showroom garantendo musica e divertimento. Il 15 e il 16 aprile, Dolce&Gabbana accoglie i visitatori nella sede di via Broggi per il Dolce & Gabbana open day. Si tratta di un percorso che racconta la storia dello studio di architettura Piuarch e i progetti realizzati dal brand. Il mondo Dexter propone un viaggio alla scoperta del gioiello. Tra argento e bollicine, prendono forma orizzonti di arte figurativa e di design, a cura della fotografa Monia Tartarini. Intanto, sorseggiando un bicchiere di vino, un set fotografico catapulta gli ospiti in spiagge esotiche o in luoghi impervi da esplorare.